ALIFE. “Amministrazione dei record negativi con due richiami dal Prefetto in pochi giorni”: a muso duro le opposizioni dopo l’approvazione dei bilanci.

“Questo è il modo di agire della maggioranza, furbizia, arroganza e superficialità che stanno affossando questo comune”. Ecco una prima pregiudiziale inviata a Prefetto, Corte dei Conti e Ministeri a firma dei consiglieri di minoranza Guadagno, Macchiarelli, Cirioli, Di Caprio e Pasqualetti.

“Amministrazione dei record negativi poiché sistematicamente mancano i pareri dei revisori dei conti – tuona il consigliere comunale Vincenzo Guadagno all’indomani della approvazione dei documenti di bilancio, con i voti favorevoli di soli sette componenti l’assise (la Di Muccio era assente, i cinque le minoranza hanno tutti espresso voto contrario). A noi non sono stati trasmessi ne erano presenti ne negli uffici, nè sull’albo pretorio (pareri del revisore su rendiconto 2017 e 2018). Che si aggiungono a tutti i pareri non forniti nei mesi scorsi in sede di approvazione di atti contabili. Cose scandalose che succedono solo ad Alife! Consiglieri comunali di minoranza a cui viene impedito di conoscere i pareri dei revisori che compaiono in atti il giorno della seduta di consiglio senza numero di protocollo. Questo è il modo di agire della maggioranza, furbizia, arroganza e superficialità che stanno affossando questo comune”.

ALIFE Pregiudiziale al rendiconto 2017

(CLICCA SUL LINK SOPRA, QUINDI CLICCA SULLA PAGINA CHE SI APRE)

Stampa
comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

menu
menu