PIETRAMELARA / FORMICOLA / CALVI RISORTA. Ente Idrico Campano, tutto nelle mani di Oliviero, Bosco, Zannini e Graziano: il centro destra non riesce a presentare una lista.

“Acqua democratica” sarà l’unica compagine a contendersi i rappresentati dei Comuni dell’Ato.

Sarà un’unica lista quella a contendersi il prossimo lunedì l’amministrazione futura del’Ente Idrico Campano e sono esponenti di rappresentanti del centro sinistra, vicino ai vari Giovanni Zannini, Gennaro Oliviero, Luigi Bosco e Stefano Graziano, tutti consiglieri regionali. Gli eletti saranno poi da integrare ai 30 totali e costituiranno il consiglio dell’Ato. Sono tutte espressioni del centro sinistra, giacchè il centrodestra non è proprio riuscito a presentare le liste in nessuna fascia. Sarà dunque un’unica lista denominata “Acqua democratica” così composta: nella fascia A, dove sono presenti i Comuni più grandi, sono stati candidati Gianluca Iannucci di Caserta;  Lorenzo Gaglione di Marcianise; Maurizio Danzi di Aversa. Nella fascia B il sindaco di Capua Luca Branco; l’ex sindaco di Santa Maria la Fossa Antonio Papa; Giuseppe Diana di Casal di Principe; Giuseppe Piantieri di Casapulla espressione del consigliere regionale Luigi Bosco, Giuliano Cipro di Calvi Risorta; Antonio Vigliotti di Maddaloni su indicazione del Consigliere Nunzio Sferragatta, vicino al Consigliere Regionale Giovanni Zannini a Maddaloni; Pasquale Di Lauro di Pietramelara su indicazione sempre di Zannini. Nella fascia C, i comuni più piccoli, l’unico candidato è il sindaco di Formicola Michele Scirocco su indicazione di Zannini e Bosco.

Stampa
comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

menu
menu