Roccamandolfi. Parco del Matese, il convegno a cura dell’Associazione Orizzonti del Matese.

Proseguono senza sosta i lavori sul Pianoro di Campitello di Roccamandolfi, l’Associazione Orizzonti del Matese, con l’aiuto degli allevatori e dei cittadini, ha quasi terminato la sistemazione degli stazzi che accoglieranno le greggi e delle strutture che ospiteranno i relatori del Convegno che quest’anno è incentrato sul “Parco del Matese” .

Non arretrano di un passo, direttivo, soci, allevatori, sempre attenti, attivi e presenti sul territorio con caparbietà e tanto ottimismo, vanno avanti, una vera sfida, senza precedenti, affrontano le mille difficoltà che una festa in alta montagna comporta, portano sui tavoli istituzionali interessanti argomenti e le problematiche che il territorio alle falde del Matese si trova ad affrontare, sono tanti i problemi che interessano quell’area della Regione Molise, ma l’Associazione Orizzonti del Matese Roccamandolfi mira a riportare l’evento in alto, la giornata nata come rassegna bovina nata intorno agli anni 80 con l’intendo di migliorare il patrimonio ovi-caprino e bovino di Roccamandolfi e dei paesi vicini, da anni abbandonata dalle istituzioni finanziariamente e fisicamente, una festa di dimensioni eccezionali, meritevole di attenzioni diverse, non paragonabile a sagre o scampagnate all’aperto.

Oltre, alla esposizione del nutrito numero di capi di bestiame, verranno allestiti numerosi stands per la promozione dei prodotti lattiero-caseari, dell’artigianato, della zootecnica dell’agricoltura, dei prodotti dell’alveare, del sottobosco, delle attrezzature e delle macchine agricole.

l’Associazione Orizzonti del Matese, che organizza la festa da cinque anni è ottimista e si aspetta che il flusso dei partecipanti sia notevole, richiamati anche dalla maestosa bellezza dei luoghi e dallo stupendo scenario che il Pianoro di Campitello di Roccamandolfi offre, l’aspettativa è quella che l’evento torni ad essere di lustro per il paese e per l’intera Regione, con la speranza che presto torni ad occupare il posto che merita nel elenco degli eventi regionali.

La Festa del Pastore è l’occasione per passare un po’ di tempo nella nostra realtà, in quella più vera e faticosa, Una giornata dedicata ai pastori, una festa per chi tutti i giorni con sacrificio e tanta umiltà contribuisce alla crescita della società e dell’economia locale, la giornata vuole essere una riconoscenza, un ringraziamento, una festa, una giornata per tutti gli allevatori, la possibilità di passare una giornata alternativa, un’occasione per certi versi unica, conoscere e vivere da pastore per un giorno. ​

Stampa
comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

menu
menu