PIEDIMONTE MATESE. La Regione Campania esclude l’ospedale matesino dal Piano di Edilizia, Santillo: “Umiliata un’intera comunità, ora una battaglia territoriale”.

“E’ inconcepibile come in un territorio cosi’ vastò come il nostro non sia stato immaginato di investire nemmeno un euro in innovazione, in futuro”.

145 sono i milioni di euro complessivi approvato dalla Regione Campania per gli interventi da realizzare nell’intera provincia di Caserta nell’ambito del piano di edilizia ospedaliera, per un valore totale è di oltre 1 miliardo di euro: 23 milioni per il nuovo ospedale Marcianise; 60 milioni per il nuovo ospedale Sessa Aurunca; 10 milioni per l’area dell’ex Maddalena ad Aversa; 30 milioni per realizzare un nuovo edificio e una nuova piastra operatoria al Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta; 25 milioni alla Vanvitelli per il completamento Policlinico di Caserta. Chiara la mancanza tra tutti i progetti finanziati quelli relativi all’ospedale di Piedimonte Matese già al centro di polemiche negli ultimi mesi a seguito del non riconoscimento della struttura quale Dea di I livello. Sul punto è intervenuto il Consigliere provinciale Gianluigi Santillo con delega all’Ambiente, Forestazione, Rapporti Gisec ed Affari Generali e Presidente del Consiglio Comunale nella città di Piedimonte Matese. «Sono molto amareggiato, anzi arrabbiato – ha dichiarato Santillo. E’ inconcepibile come in un territorio così vasto come il nostro, e per una struttura così strategica per la nostra comunità, non sia stato immaginato di investire nemmeno un euro in innovazione, in futuro. E’ una sconfitta cocente, quasi un’umiliazione, per un’intera comunità e per tutti coloro che hanno rappresentato l’alto casertano in questi anni. E’ giunta l’ora di avviare una battaglia territoriale per il riconoscimento dei diritti calpestati in questi ultimi tempi. Un accadimento del genere non deve mai più avvenire, mai più».

Stampa

comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

menu
menu