San Salvatore Telesino. L’amministrazione comunale non riesce ad acquistare uno scuolabus: insorgono le opposizioni.

“L’Amministrazione del sordomutismo ancora una volta in sfregio a qualsivoglia regola di buon senso e di leale collaborazione, non solo non ha provveduto a dare ulteriori informazioni ma continua a far gravare le sue inadempienze sulle casse comunali e a spese dei cittadini”. 

“In occasione del Consiglio Comunale del 02/10/2018, l’Amministrazione Comunale manifestava la necessità di dover urgentemente provvedere all’acquisto di uno scuolabus e di un’autovettura per il comando vigili urbani, in quanto obsoleti e non più idonei alla circolazione. Non disponendo di risorse proprie di bilancio, ed espletata una ricognizione di mutui ancora attivi, venivano pertanto utilizzate delle risultanti economie in devoluzione per il finanziamento dell’acquisto dei mezzi di che trattasi. Trascorsi 6 mesi, con interpellanza dell’ 11/04/2019 prot. N. 2658/19 – scrive Alfonso Abitabile, consigliere comunale di San Salvatore Telesino il sottoscritto rivolgeva al Cons. Di Luise – in occasione della seduta consiliare del 30/04/2019 – domande circa il mancato acquisto dei mezzi. Il cons. Di Luise sosteneva che l’attesa era da ascriversi ai tempi tecnici imposti dalla Cassa Depositi e Prestiti per conseguire le relative autorizzazioni al fine di procedere immediatamente all’acquisto, per concludersi il tutto entro giugno. Sciocchezze! Le autorizzazioni sono pervenute in meno di una settimana dalla proposta interpellanza (precisamente in data 15 e 17 aprile ). Ad oggi, trascorsi altri 5 mesi e quasi 1 anno dall’approvazione della devoluzione da parte del Consiglio, ancora non si è provveduto. E non se ne capisce il motivo! L’Amministrazione del sordomutismo ancora una volta in sfregio a qualsivoglia regola di buon senso e di leale collaborazione, non solo non ha provveduto a dare ulteriori informazioni circa la situazione prospettata, per di più continua a far gravare le sue inadempienze in modo improduttivo e per nulla funzionale sulle casse comunali e a spese dei cittadini! È insensato, oltre che strano e paradossale, – prosegue la nota – avere risorse economiche a diposizione, già devolute e vincolate per l’acquisto di mezzi e non provvedere a tanto! E scellerato è un simile atteggiamento, soprattutto considerando che gli attuali mezzi sono soggetti, ormai a cadenza settimanale, a continue e dispendiose riparazioni. Procrastinare senza risolvere il problema: questa è la via scelta dal governo Romano! Un’indifferenza che mal si riverbera però sul personale dei vigili, messo in condizioni di non operare con dignità e serenità le mansioni loro spettanti. E ancor più le vittime di questo inutile ostruzionismo amministrativo sono i bambini, gli studenti. Costretti a subire l’indifferenza e la mollezza dell’agire politico. Pertanto – conclude Abitabile – ho nuovamente interpellato il Cons. Di Luise a fornire delucidazioni sul punto e soprattutto a sancire tempi e modi in cui l’Amministrazione intende agire, se trova il tempo e ne ha voglia! È da un anno che non si provvede, che non si collabora. Purtroppo però le conseguenze le pagano altri! Ma questo non importa. A loro”.

Stampa
comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

menu
menu