Caserta / Provincia. Commercianti ambulanti allo stremo: ecco le proposte per ripartire.

Finanziamento ai Comuni per l’adeguamento delle aree, calendario settimanale alternato per aree omogenee o tra comuni e suddiviso per categorie merceologiche, prolungamento degli orari di vendita al pomeriggio nel periodo estivo.

La richiesta di rimborso delle tasse pagate per l’occupazione del suolo pubblico e rifiuti e una serie di indicazioni per favorire la riapertura in sicurezza dei mercati rionali: sono le proposte contenute nella missiva che il consigliere regionale Gianpiero Zinzi ha indirizzato al Presidente Vincenzo De Luca a sostegno degli ambulanti. La nota articola nel dettaglio le principali misure che potrebbero essere adottate in vista della futura riorganizzazione delle attività mercatali. Dal finanziamento ai Comuni per l’adeguamento delle aree alla predisposizione di un calendario settimanale alternato per aree omogenee o tra comuni e suddiviso per categorie merceologiche, passando per il prolungamento degli orari di vendita al pomeriggio nel periodo estivo. Proposto anche il rimborso da parte della Regione agli ambulanti degli importi delle tasse pagate ai Comuni per l’occupazione del suolo pubblico (TOSAP) e per i rifiuti (TARI) per il 2020. “I commercianti ambulanti – spiega Zinzi – rientrano tra quelle categorie di lavoratori che ancora non hanno notizie sulla ripartenza. Questo limbo, unitamente all’azzeramento delle entrate in questi mesi, ha messo il settore completamente in ginocchio. Gli operatori sono allo stremo, c’è bisogno di fornire indicazioni certe e misure di sostegno”.

Stampa

comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

menu
menu