ALIFE. Una nuova associazione sportiva sul territorio alifano: ecco la Virtus Alife.

Promotori sono Angelo De Balsi e Vincenzo De Martinis. A coadiuvare i due istruttori (con patentino UEFA C) ci sarà l’ex calciatore storico alifano Agostino De Martinis.

Pronti, via: si parte! La scuola Calcio Virtus Alife inaugura oggi l’inizio di un nuovo anno calcistico settore giovanile. Una società creata da giovani specializzati avendo frequentato il corso Uefa C che tutti conosciamo Angelo De Balsi e Vincenzo De Martinis con l’aiuto di Agostino De Martinis. Gli allenamenti in attesa che viene ripristinato il campo sportivo di Alife si svolgeranno sul campo sportivo di dragoni dove ringraziamo affettuosamente per la loro massima disponibilità, presentano una struttura spettacolare tenuta molto bene. Gli orari verranno decisi inizialmente giorno per giorno poi in base alle esigenze di tutti i tesserati daremo conferma definitiva per il proseguo fissando in modo definitivo i giorni e gli orari.

Le categorie sono :
Piccoli amici 2015/2016 M-F
Primi calci 2013/2014 M-F
Pulcini 2011/2012 M- F
Esordienti 2009 /2010 M-F

Questa scuola calcio nasce per soddisfare i bambini a giocare a calcio. I promotori sono Angelo De Balsi e Vincenzo De Martinis. A coadiuvare i due istruttori (con patentino UEFA C) ci sarà l’ex calciatore storico alifano Agostino De Martinis fratello di uno degli istruttori. Il nome Virtus Alife prende si rifà ad una vecchia società alifana di calcio creata da Sisto De Martinis che allenava un gruppo di giovani alifani usufruendo di una struttura fatiscente comunale sita in località Porta Fiume. Sisto De Martinis, papà di Vincenzo e Agostino, istruttore e coadiuvatore dell’attuale Virtus Alife. Questa associazione sportiva nasce con l’intento di distrarre i giovani da distrazioni sociali negative e per incentivare il calcio ad Alife in considerazione del fatto che da diversi anni ad Alife manca una vera squadra di calcio.

Stampa
comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

menu
menu