PIEDIMONTE MATESE. Eccolo il miglior “parco urbano” che il Matese possa offrire: le scolaresche visitano la meravigliosa tenuta dell’Istituto Agrario “A.S. Coppola”. FOTO e VIDEO.

La soleggiata tenuta a ridosso del centro cittadino, l’intitolazione al personaggio passato alla storia di queste terre, una location che fa gola… le attività che si portano avanti, le visite.

Tra i progetti in cantiere al Municipio di Piedimonte Matese vi è la ipotetica realizzazione di un “parco urbano” che voglia, in qualche modo, utilizzare la meravigliosa tenuta dello storico Istituto Agrario “A. S. Coppola” (come si sa inglobato, con l’Istituto Industriale, nell’ “ISISS Matese” a guida dirigente scolastico prof. Nicolino Lombardi). Una tenuta soleggiata, ampia, centrale, con terreno fertile e produttivo, a ridosso del centro cittadino e, soprattutto, di diversi Istituti Superiori: il confinante Alberghiero ed il vicino Liceo.

E proprio l’Istituto Agrario, uno degli scrigni del Matese e tra gli Istituti storici di tutta la Provincia di Caserta, la cittadina di Piedimonte (all’epoca era ancora Piedimonte d’Alife), lo volle intitolare ad un personaggio politico – professionale che è passato alla storia di queste terre: quell’Angelo Scorciarini Coppola che qui ha fatto il medico, è stato un possidente agrario, ma anche un banchiere, fino a rappresentare la sua gente nel Parlamento (deputato alla Camera fino al 1913). In questi territori, addirittura facenti capo, all’epoca, ancora alla provincia di Benevento, promosse la fondazione di consorzi cooperativi agrari, introdusse nuovi metodi di coltivazione e realizzò diverse reti viarie).

Una location che fa gola, senza dubbio, ma la realizzazione di un parco urbano “espropriando” queste terre non avrà certamente vita facile, e questo anche per le più efficienti delle amministrazioni comunali.

Ed eccole le attività che l’Istituto Agrario porta avanti, in una meravigliosa tenuta che questa scuola possiede e che custodisce gelosamente: vigneti coltivati con passione, uliveti secolari, che producono dell’ottimo vino e del saporito olio, qualche animaletto che si alleva ed un convitto che ospita meritevoli scolari desiderosi di iniziare, da qui, a costruirsi un futuro.

Oggi questo incantevole spazio ha dato ospitalità a diverse scolaresche: oltre agli Istituti facenti parte del Superiore “Matese” anche il Comprensivo “Vitale” diretto dalla preside prof.ssa Anna Maria Pascale, che ingloba, a sua volta, anche diverse primarie oltre alla media di Via Caso. Presente anche “Cittadinanza Attiva” con la Coordinatrice Cittadinanzattiva Matese, Margherita Riccitelli.

TUTTE LE FOTO

IL VIDEO col prof. De Jorio, docente del Comprensivo “Vitale”

Stampa
comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

menu
menu