Archivio

PIGNATARO MAGGIORE. Il sindaco Magliocca mette con propria ordinanza 3 persone in quarantena e lo comunica alla cittadinanza: per l’Asl non necessario per ora il tampone.

access_time22 Marzo 2020

“Nella mia qualità di autorità sanitaria sul territorio, ho deciso che gli stessi rimarranno comunque in isolamento fino al 4 aprile. Il 4° in isolamento,

ALIFE. Sospensione tributi locali fino al 30 giugno, acquisto mascherine e ventilatore polmonare, quarantena obbligatoria e spesa a domicilio: le proposte del gruppo “L’Elefante”.

access_time22 Marzo 2020

“Stiamo attraversando una situazione eccezionale nella quale anche gli amministratori comunali devono intervenire ponendo in essere azioni concrete”. Con una nota indirizzata al Sindaco del

Telese Terme. Primo caso di positività nella città termale: lo comunica il sindaco Carofano, che annuncia anche 12 persone in quarantena.

access_time22 Marzo 2020

A parlare deve essere il sindaco, primo ufficiale sanitario sul territorio: e qui difatti lo fa Carofano, che annuncia tempestivamente, ed a tutela della salute

ROCCAMONFINA. 83enne deceduto alla Neuromed di Pozzilli: era un 83enne del posto.

access_time22 Marzo 2020

Allo stato attuale sono ben 116 i cittadini del casertano che hanno contratto il virus da quando è scoppiata l’epidemia. Nuovi Comuni ad esser toccati

PRATA SANNITA / PIEDIMONTE MATESE. Il tampone alla paziente è negativo, buone notizie dal nosocomio matesino: continua il suo isolamento.

access_time22 Marzo 2020

Anche il secondo paziente in isolamento versa in buone condizioni: per quest’ultimo si è in attesa che venga effettuato il secondo tampone. La paziente, originaria

ALVIGNANO. Emergenza covid-19, Marcucci: “chi rientra dalle zone rose deve segnalarlo a polizia municipale o sindaco”.

access_time22 Marzo 2020

Isolamento per due settimane a casa così come i familiari conviventi: in caso di insorgere di sintomi chiamare il medico di famiglia o il 118,

Pozzilli. Neuromed, 9 casi di infezione, 7 dei quali asintomatici in un solo reparto: “chi frequenta la struttura non esposto a rischio”, precisa la direzione.

access_time22 Marzo 2020

“Attuate tutte le misure di isolamento di questi pazienti e di tutela del personale sanitario previste dalle procedure e dai protocolli ministeriali e regionali”. “Neuromed

AILANO. Emergenza Coronavirus: chiusura anticipata dei generi alimentari e chiusura totale il sabato pomeriggio.

access_time22 Marzo 2020

Chiusura che non trova riscontro nei paesi limitrofi e molti paesani, vista la chiusura dei negozi, sono legittimati a recarsi nei supermercati dei paesi vicini

Caserta / Provincia. E’ guarita e può tornare a casa: la studentessa 24enne è stato il primo caso di coronavirus in tutta la Regione Campania.

access_time22 Marzo 2020

“All’interno dell’ospedale, solo in camera, ho vissuto in clima surreale, mi sembrava di essere in un film. In macchina verso casa ho trovato strade vuote, una

FRANCOLISE. Salgono a 6 i casi di contagio in città, altri 56 in quarantena obbligatoria: avevano partecipato alla stessa festa.

access_time22 Marzo 2020

“La sensazione che tutti noi viviamo è quella del terreno che ci frana sotto i piedi, del disorientamento dinanzi alla paura del contagio da parte

Pozzilli / Venafro. “Focolaio” Neuromed, i sindaci mettono in guardia: “chi ha avuto contatti si segnali”.

access_time22 Marzo 2020

Tutti coloro che, a vario titolo, si sono recati presso la struttura Neuromed di Pozzilli negli ultimi 20 giorni, sono esortati a contattare i numeri

PIEDIMONTE MATESE. Pazienti in isolamento in buone condizioni, in attesa dell’esito dei tamponi: buone notizie dal nosocomio matesino.

access_time22 Marzo 2020

Anche qui il pre-triage per creare un unico filtro d’accesso per i pazienti che si rivolgono al pronto soccorso al fine d’identificare quelli che abbiano

Ascierto – Galli, la solidarietà all’oncologo del Pascale: “In guerra, nella stessa trincea mentre piovono le pallottole sulla testa (i morti), non si polemizza col commilitone sul nuovo fucile che ha portato. L’importante è sparare”.

access_time22 Marzo 2020

Ha lasciato sgomento nei più il gratuito attacco che ha dovuto subire il prof. Paolo Ascierto, esperto oncologo di Solopaca, nel Sannio, che presta servizio

menu
menu