GIOIA SANNITICA. Scuola, rinasce la “Settembrini” dopo l’abbattimento del marzo 2015: primo squillo di campanella.

gioia-sannitica-settembrini

“Non ci siamo, io e la mia squadra, mai lasciati scoraggiare dalle polemiche – ha dichiarato il sindaco Michelangelo Raccio – l’obiettivo finale è stato raggiunto”.

di Adele Consola

Fece notizia l’abbattimento dell’Istituto Comprensivo “Settembrini” a Gioia Sannitica nel marzo 2015. Abbattuto anche dopo, cioè, la dichiarazione di inagibilità da parte dei Vigili del Fuoco. Oggi l’istituto della discordia rinasce. Un plesso ricostruito da zero in base alle norme sismiche vigenti. Oggi, 12 settembre 2017, gli studenti possono finalmente riappropriarsene in occasione del primo giorno di scuola in attesa dell’inaugurazione ufficiale che si terrà a breve. “Non ci siamo, io e la mia squadra, mai lasciati scoraggiare dalle polemiche, – ha dichiarato il sindaco Michelangelo Racciol’obiettivo finale è stato raggiunto: riportare i nostri figli in un Istituto ormai estremamente sicuro. Ricostruito dopo appena due anni di lavori incessanti nonostante stessimo nel Paese della Salerno-Reggio Calabria. Un plesso che come già una task force inviata dal Ministero ha affermato è tra i pochi della Regione e d’Italia ad essere perfettamente a norma. In occasione dell’inaugurazione ufficiale tutti potranno ammirare con quanta creatività e cura dei particolari è stata rifinita soprattutto all’interno. Intanto non mi resta per il momento di augurare a tutti i nostri giovani studenti un buon anno scolastico”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.