ALIFE. Calcio, tutto pronto per la doppia sfida col Tre Pini: l’ASD Alliphae si gioca la “storia”.


Per la prima volta nella storia del calcio matesino si disputerà una semifinale di Coppa Italia che vede Alife protagonista – ci confida il patron Giammatteo.

Mercoledì 6 dicembre un giorno importante per lo sport matesino, e per il calcio in particolare. Si affronteranno, difatti, in un’inedita sfida, le due principali squadre calcistiche del Matese: da una parte l’ASD Alliphae, guidata sul campo da mister Pietro Pacilio, e da società con una dirigenza ambiziosa che vede nel Presidente Angelo Giammatteo persona tosta, caparbia, tenace, che ha portato il calcio ad Alife a traguardi mai raggiunti fino ad ora; dall’altro il Tre Pini, affidato alla guida tecnica di Silvano Romagnini. Entrambe a metà classifica del campionato di Eccellenza molisana (con un sol punto di differenza), ma il destino ha voluto che si affrontassero per conquistare un posto nella finalissima di Coppa Italia Dilettanti (il ritorno è previsto sul campo di Piedimonte il 20 dicembre). L’altra semifinale vede contrapposte Olimpia Riccia contro Vastogirardi. “Per la prima volta nella storia del calcio matesino si disputerà una semifinale di Coppa Italia che vede Alife protagonista – ci confida il patron Giammatteo. Sia i tifosi che la dirigenza sono entusiasti di questo traguardo raggiunto e sperano di poter accedere alla finale: sarebbe il coronamento di un sogno per tutti gli alifani. La società è anche attiva sul mercato per cercare di rinforzare ancor di più questa squadra che è già forte in ogni reparto, ma con qualche innesto potrebbe veramente raggiungere traguardi impensabili all’inizio del Campionato”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.