ALIFE. Bollette acque reflue cumulative per gli anni dal 2012 al 2016: scoppiano vibranti le proteste dell’utenza.

Il Comune, attraverso la pagina ufficiale facebook (ma non si capisce ancora chi la gestisca ed a quale titolo) informa la cittadinanza circa la la bollettazione delle acque reflue.

QUESTO IL COMUNICATO DIRAMATO DAL COMUNE

“SI COMUNICA – si legge nella pagina ufficiale Facebook del Comune di Alife che sono in distribuzione le bollette comulative per gli anni 2012 – 2013 – 2014 – 2015 – 2016 riguardanti i canoni di fognatura e depurazione ( acque reflue ) sulla base dei consumi forniti dal CONSORZIO IDRICO TERRA DI LAVORO. Per qualsiasi chiarimento è disponibile personale incaricato presso la sede Comunale nei giorni di Lunedi Mattina dalle ore 9:30 alle ore 12:30 e Giovedì pomeriggio dalle ore 15:30 alle ore 17:30. Si fa presente che coloro i quali ritengano di non dovere adempiere al pagamento, devono presentare documentazione che attesti lo smaltimento delle acque reflue a norma di legge”.

ED ECCO LE PRIME REAZIONI DELL’UTENZA.

“APRENDO FB MI E’ VENUTO UN NERVOSO PERCHE’ C’ ERA UN LINK DOVE IL NOSTRO CARISSIMO COMUNE HA DECISO CHE LE BOLLETTE DELLE ACQUE REFLUE DEVONO ESSERE CUMULATIVE PER GL’ ANNI 2012\13\ 14\ 15\ 16 ALLORA CON TANTA EDUCAZIONE VOGLIO DIRE : CHE A DICEMBRE C’ E’ LA SCADENZA DELL’ IMU , DELL’ IMMONDIZIA LE BOLLETTE DELL‘ ACQUA E SE LORO NON HANNO RITENUTO OPPORTUNO NON MANDARE ANNO PER ANNO LE BOLL DELLE ACQUE REFLUE NON DOBBIAMO PAGARE SEMPRE NOI POVERI FESSI CITTADINI LE DECISIONI SCHELLERATE E POCO PONDERATE E INOPPORTUNE CHE CI VENGONO IMPOSTE : CI SONO LE RATEALIZZAZIONE PERCHE’ NON UTILIZZARLE? CARISSIMO COMUNE POI CI SAREBBE LA CARISSIMA FESTA DEL NATALE DOVE TUTTI DOVREMMO ESSERE PIU’ BUONI MA CON QUESTE SORPRESE TU ME FAI VENI’ N’ INFARTO SE PROPRIO VOGLIAMO DIRLA TUTTA SE STAI IN DEFICIT VATTI A FARE I CONTROLLI INTRECCIATI E VEDI CHI NON HA PAGATO LE TASSE FIN’ ORA E FATTI RISARCIRE TUTTO DA CODESTI ” EVASORI “ PERCHE’ TUTTO E’ POSSIBILE ANCHE PERCHE’ VIVENDO IN UNA PICCOLA COMUNITA’ COME LA NOSTRA SI SA’ CHI PAGA E CHI NO IO PARLO PERCHE’ SONO UNA DI QUELLI CITTADINI FESSI CHE INVECE DI ANDARE A FARE SHOPPING ” PAGA. QUESTO E’ SOLO IL PRIMO PARAGRAFO A GIORNI IL SEGUITO PERCHE’ MO BASTA”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.