ALIFE. La “Pioppiata”, cade l’ultimo baluardo: tagliato l’ultimo pioppo della storica arteria ex S.S. 158. Mentre mancano i servizi essenziali della Provincia.

“Ormai siamo alla pura follia. Nessuno ne parla e nessuno interviene. Mi chiedo fino a quando si possano sopportare queste vessazioni? Ormai il nostro territorio è diventato terra di nessuno. Ognuno viene è fa ciò che vuole”.

“Ieri gli addetti della Provincia hanno tagliato l’ultimo pioppo ancora esistente sulla ex 158 dir – scrive un cittadino di Alife. Come molti sanno anche gli alberi sono considerati dei veri e propri monumenti per la loro bellezza. Questo era uno degli ultimi rimasti su una strada che manco a farlo apposta viene chiamata ancora “pioppetta” proprio per i Pioppi che la lambivano su entrambi i lati. Altri due furono tagliati lungo la via Scafa per Alvignano qualche anno addietro erano bellissimi penso che non ve ne erano in giro di così belli e maestosi. Tra tutto questo però gli addetti della Provincia dimenticano di pulire i cigli della strada. Infatti quando piove l’acqua si riversa tutta nella strada trovando i canali laterali ostruiti, come si dimenticano pure di rifare l’asfalto da circa 20 anni!!! E poi lasciano un albero al centro della strada e precisamente un platano su un nuovo tratto appena fatto che costituisce un grave pericolo per la circolazione (strada provinciale alla loc. Madonna delle Grazie ). Poi spendono circa 1 MILIONE di euro per fare una riparazione del ponte sul Volturno il cui intervento risulta tecnicamente molto discutibile dimenticando le così più necessarie. Ormai siamo alla pura follia – conclude. Nessuno ne parla e nessuno interviene. Mi chiedo fino a quando si possano sopportare queste vessazioni? Ormai il nostro territorio è diventato terra di nessuno. Ognuno viene è fa ciò che vuole”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.