ALIFE. L’ASD Alliphae si tira fuori dalla zona play-out: con una secca vittoria per 2 – 0 contro il Campodipietra, la compagine alifana respira aria di salvezza.

Sono bastati due gol, anche di pregevole fattura, a sgomberare il campo, anzi lo spogliatoio, da malumori e preoccupazioni: uno del bomber Falco, l’altro del gioiellino cresciuto in casa, quel Gilardi classe ’99 (appena 18enne, dunque) prodotto del vivaio alifano, che non finisce mai di stupire. Due gol per uscire dalla zona play-out: se il campionato finisse oggi, la compagine di Alife sarebbe salva e giocherebbe anche il prossimo campionato nell’Eccellenza molisana. Ma dovrà lottare fino alla fine, e questo i ragazzi guidati da Mister Pietro Pacilio lo sanno bene. Come lo sa il patron Angelo Giammatteo, che ha sempre profuso sforzi ed incoraggiamenti agli atleti per dare il meglio di loro. Passato il periodo buio? Questo è presto per dirlo. Intanto si godono la meritata vittoria casalinga contro il Campodipietra Calcio (appena 3 punti ora in classifica sopra l’Alife), aspettando la Tre Pini di Piedimonte Matese domenica prossima, 18 marzo 2018, in un derby tutto matesino, che già ai ragazzi di Alife ha dato un grosso dispiacere eliminandoli in semifinale dalla Coppa Italia. 25 i punti per l’ASD Alliphae, al di sopra del quartetto invischiato nella zona play-out: Sesto Campano 24, Bojano 23, Vulcania 21 e Spinete 14, chiude la classifica il Campobasso a 12. Campionato a se per l’Isernia, che guida la classifica solitario a 62 punti, seguono il Vastogirardi a 59, fino al Real Giuglionesi a 41 coinvolto anch’esso nella zona play-off: sotto gli spareggi per la promozione, invece, il Tre Pini matesino, fermo per ora a 33 punti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.