PONTELATONE. La Esperti pensa al rientro: dopo le improvvise dimissioni ad appena due anni di governo, il sindaco riflette, altrimenti si dovrà tornare a votare.

La scelta improvvisa, ed a tratti inaspettata, della giovane avvocatessa sarebbe stata dettata da problemi interni alla compagine amministrativa, eletta appena nel giugno del 2016.

Il primo cittadino del piccolo centro matesino, Pontelatone, si era dimesso alcuni giorni fa, a neanche due anni di mandato amministrativo. La sua lista “Patto per Pontelatone” ebbe la meglio sugli sfidanti, anche perchè aveva in lista il sindaco uscente Antonio Carusone, che risultò il più votato (soprattutto per le preferenze accordategli dalla popolosa frazione Treglia), e difatti ebbe la carica di vice Sindaco. Ora la sindaca Adriana Esperti sta pensando al rientro, anche perchè se non ci saranno chiarimenti all’interno della maggioranza si dovrà tornare a votare. Ma bisognerà farlo il prossimo anno 2019, giacchè si è oltre il tempo massimo per questa tornata della primavera 2018. La scelta improvvisa, ed a tratti inaspettata, della giovane avvocatessa sarebbe stata dettata da problemi interni alla compagine amministrativa, eletta appena nel giugno del 2016 e che potrebbero servire anche per mandare un segnale al resto della truppa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.