CAIAZZO / CAPUA. Settimana Nazionale della celliachia, la Casa di Cura Villa Fiorita promuove un incontro/seminario con l’apericena gluten free.

Appuntamento venerdì prossimo 18 maggio alle ore 16,30 presso la sala consiliare del Municipio caiatino.

di Enzo Perretta

La Casa di Cura “Villa Fiorita” di Capua in prima linea per celebrare la Settimana Nazionale della Celiachia in corso in tutta Italia fino al prossimo 20 maggio. Con un incontro dal titolo “E se fosse celiachia” in programma per venerdì 18 maggio nella sala consiliare del Municipio di Caiazzo, con inizio alle ore 16.30, la clinica capuana ed il movimento “I Cantieri di Angelo”, con il patrocinio del Comune caiatino e dell’A.I.C. (Associazione Italiana Celiachia), hanno promosso un incontro divulgativo avente l’obiettivo di informare i partecipanti e di richiamare l’attenzione su questa diffusa patologia, spesso confusa con altre, e per dire “no” alla cattiva informazione che talora vi è su di essa. “Verranno puntati i riflettori sulla diagnosi della malattia e sull’importante dato che una dieta senza glutine rappresenta l’unica terapia per la celiachia, mentre una deliberata scelta alimentare di utilizzo di prodotti gluten free, viene sovente consigliata e, poi, erroneamente seguita da molte persone perché ritenuta la panacea di tutti i mali”, dichiara Raffaella Sibillo, presidente del CdA della Casa di Cura “Villa Fiorita” di Capua. Referente dell’evento è il medico Anna Rauso, responsabile dell’Ambulatorio della Celiachia e delle Intolleranze alimentari presso la clinica capuana, che descriverà i sintomi della patologia dai più comuni a quelli più rari. All’incontro interverrà Teresa D’Amato, presidente dell’Associazione Italiana Celiachia, sezione Campania, la quale affronterà gli aspetti legislativi e fornirà informazioni utili sia agli intolleranti al glutine che a coloro i quali si occupano di ristorazione. Seguita la tavola rotonda incentrata sulle varie esperienze relative al tema della celiachia, supportate dalla presenza di esperti del settore, in primis nel campo della ristorazione: tra questi, Filomena Femiani (Dolcenera Bistrot-Ruviano), Claudia Palumbo (Agriturismo Masseria Piccirillo-Caiazzo), Michele Sparono (Pasticceria Sparono-Caiazzo), Fabio La Prova (Fondatore di BonCelì) e Giulia Corrado (nutrizionista AIC). Durante l’incontro sarà possibile prenotare una visita gratuita con la responsabile dell’Ambulatorio della Celiachia e delle Intolleranze alimentari di Villa Fiorita, Rauso che spiega: “L’evento si concluderà con un ‘apericena gluten free’ a dimostrazione del fatto che si ‘mangia bene’ anche senza glutine e che l’utilizzo di prodotti senza glutine, e quindi a base di farine di mais, riso, soia, etc. non deve e non comporta assolutamente la rinuncia al gusto della buona tavola”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.