AILANO. La “mandria Fantasma” delle mucche volanti è ancora qua!

L’anno scorso arrivò ad Ailano anche una troupe di “striscia la notizia” con l’inviato Edoardo Stoppa, il servizio fu mandato in onda su Canale 5 e tutti speravamo che avrebbe aiutato la risoluzione del problema.

Sono tornate, in verità non sono mai andate via! La mandria fantasma delle mucche volanti è tornata ad invadere le campagne di Ailano. Partiamo dalla loro denominazione, “mandria fantasma” perché in base ad un’ordinanza dell’Asl dovevano essere abbattute perché affette da brucellosi(malattia infettiva e pericolosa anche per l’uomo) e perché i legittimi proprietari ne negano la proprietà; “mucche volanti” perché un’ordinanza del sindaco blocca qualsiasi movimento “da e per l’allevamento di questi bovini”; stalla anch’essa fantasma, perché non esiste. Nella realtà la mandria esiste e si muove liberamente in tutta la campagna di Ailano. Negli ultimi anni la mandria fantasma delle mucche volanti si è appropriata delle campagne di Ailano, dei suoi raccolti, dei vigneti e degli uliveti, nella più totale assenza ed indifferenza delle autorità ed istituzioni. Asl, Corpo forestale, Sindaco fanno come gli struzzi, mettono la testa sotto la sabbia e fanno finta che le mucche non ci siano. Si emettono delle ordinanze per mettere apposto le carte ma non si interessano alla risoluzione del problema. Ma questa mandria di mucche deve avere un’autorizzazione dell’Asl e del Comune? Come è possibile che dopo tutti i disastri che hanno fatto negli ultimi abbiano ottenuta l’autorizzazione anche quest’anno? Pare che alcuni cittadini scrissero anche al Prefetto di Caserta per far risolvere il problema….Nessuno risposta! Intanto i proprietari delle mucche continuano indisturbati ad allevarle allo stato brado e a percepire i contributi dell’Europa, non sappiamo se hanno tutte le autorizzazioni necessarie per farlo. L’anno scorso arrivò ad Ailano anche una troupe di “striscia la notizia” con l’inviato Edoardo Stoppa, il servizio fu mandato in onda su Canale 5 e tutti speravamo che avrebbe aiutato la risoluzione del problema. Qualcuno ebbe il coraggio anche di brindare d’avanti alle telecamere, come se il problema fosse stato risolto, invece è stata solo una presa in giro! Veramente una situazione paradossale, ridicola! Queste mucche (o meglio la prepotenza dei proprietari e l’indifferenza delle Autorità) hanno distrutto la piccola economia agricola della zona, tolto la tranquillità agli abitanti, costretti sia di giorno sia nel cuore della notte a svegliarsi e a ritrovarsi d’avanti casa la mandria di mucche. Una situazione veramente vergognosa!!!! Di sera percorrere la strada che collega Ailano a Valle Agricola, può risultare molto pericoloso, ci si può trovare di fronte l’intera mandria ma basta già una sola mucca per causare una tragedia. Dobbiamo aspettare che succeda qualcosa di irreparabile per risolvere questo problema? Gli abitanti della zona che va da Via Maestri del lavoro (ex via Santa Lucia) alle Pantane, a Via Colli e a via le Vaglie non sanno più cosa fare. E’ necessario l’intervento concreto delle autorità (Asl, Forestale e Comune e anche del Prefetto di Caserta ) magari invitandoli a pernottare nelle campagne di Ailano, cosi magari si renderanno conto del problema e del reale disagio degli abitanti e si impegneranno per risolverlo.

Stampa
comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

menu
menu