ALIFE. “Stiamo assistendo ad una guida poco convinta da parte del Sindaco e della Giunta”: il gruppo “Uniti per Alife” propone…

“… protagonismi sui social dei singoli finalizzati solo ad una sterile propaganda politica che non risolve i problemi reali… beni donati dalla collettività distribuiti in modo equo, con criteri chiari… mettere da parte personalismi inutili e fratture, anche in seno alla maggioranza”.

“In questo difficile clima abbiamo ritenuto necessario intervenire con forza nel dibattito pubblico per richiamare l’Amministrazione ad un’azione più incisiva – scrive il gruppo consiliare “Uniti per Alife”. Stiamo assistendo ad una guida poco convinta da parte del Sindaco e della Giunta, che lascia spazio a protagonismi sui social dei singoli finalizzati solo ad una sterile propaganda politica che non risolve i problemi reali. Bisogna riportare la barra amministrativa su canali “istituzionali”. La consegna dei beni donati dalla collettività o acquistati dal Comune deve essere catalogata e distribuita in modo equo, con criteri chiari e prestabiliti nell’assegnazione che sarebbe opportuno adottare con atti formali. Anche la gestione dei tributi deve essere gestita con atti, non con annunci. Da parte nostra vi è piena disponibilità a collaborare con la maggioranza, senza pretendere meriti e solo per senso di dovere nei confronti dei nostri concittadini. Molti, infatti, stanno affermando una verità inoppugnabile, ossia che non si può uscire da questa situazione senza un grande sforzo di coesione da parte di tutti. I cittadini alifani si aspettano unitarietà. Ma affinché ciò avvenga è necessario mettere da parte personalismi inutili e fratture, anche in seno alla maggioranza, che in questo momento storico aggravano una situazione che potrebbe rilevarsi fuori controllo. Bisogna ritrovare un filo comune che ci permetta, come collettività, di affrontare le questioni con razionalità ed impegno. Per questo oggi pomeriggio abbiamo formulato proposte utili per affrontare una crisi che può essere devastante sia dal punto di vista sanitario che economico. Le opposizioni tutte sono disponibili e chiedono al Sindaco e alla maggioranza consiliare un tavolo permanente che in questo momento storico si indirizzi verso una condivisione, nel rispetto dei ruoli, delle scelte in relazione alle decisioni da porre in essere e per la gestione degli aiuti economici previsti da Stato e Regione – conclude la nota.

Stampa

Lascia un commento comment1 commento
  1. Marzo 31, 15:40 Anonimo

    Maa…! esiste ancora questo gruppo di minoranza sul comune di Alife?, probabilmente, sono 2 Anni e mezzo che sono in quarantena, almeno, il Coronavirus ci evita di vedere la nostra amata ALIFE ridotta ad una quarantena perenne o cadaverica come dice il grande dott.Zeppetelli.

    reply Reply this comment
mode_editLascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

menu
menu