ALIFE. Adeguamento sismico delle scuole, la città di Alife candita due progetti: l’elementare “Paolo Farina” e la media “Niccolò Alunno”.

Grazie all’impulso della consigliera incaricata all’edilizia scolastica, Silvia Di Muccio, e dell’assessore ai lavori pubblici, Angelo Delli Veneri, Alife parteciperà al P.T.E.S. 2018/2020.

Gli interventi rientrano nell’ambito del Piano Triennale per l’Edilizia scolastica – P.T.E.S. 2018/2020 previsto dalla Regione Campania per l’adeguamento sismico, e la cittadina alifana, che da poco ha visto rinnovarsi il proprio Consiglio Comunale, intende muoversi in tal senso per usufruire dei fondi messi a disposizione dall’ente regionale. La maggioranza di governo del paese, guidata dal neo sindaco Maria Luisa Di Tommaso, ha inteso candidare due progetti, in particolare, per l’adeguamento sismico di strutture esistenti sul territorio alifano: il primo è relativo alla scuola primaria ed elementare “Paolo Farina”, che insiste in Piazza Vessella, poco distante dal Municipio cittadino; il secondo progetto riguarda la Scuola secondaria di primo grado “Niccolò Alunno” di Via Gramsci. Un certosino lavoro, in tal senso, è stato portato avanti nelle ultime ore dalla consigliera incaricata all’edilizia scolastica, Silvia Di Muccio, unitamente all’assessore ai lavori pubblici, Angelo Delli Veneri.

Stampa
comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

menu
menu