ALIFE. Anche la giunta esecutiva targata Cirioli rinuncia alle indennità di carica: quasi 46mila euro fino al 31 dicembre 2016.

alife comizio cirioli piazza vescovado 009Anche la precedente amministrazione comunale guidata dal Sindaco Giuseppe Avecone vi rinunciò: nessuno, tra primo cittadino ed assessori (a parte il caso Giulio Riccio che ha preferito percepirla) ha mai intascato indennità di carica per i cinque anni di mandato.

Con la Delibera di Giunta Comunale n. 42 del 15 novembre 2016 anche la giunta esecutiva, guidata dal Sindaco Salvatore Cirioli, decide di non percepire le indennità di carica previste per legge agli amministratori di un Comune. Dunque, “per espressa volontà politica e con singole dichiarazioni sottoscritte e depositate agli atti, rinunciano al compenso loro spettante dal giorno della proclamazione del Sindaco, Salvatore Cirioli, dal 6 giugno per 2.510 euro al mese e dalla loro nomina ad Assessori, Luca Sasso, dal 16 giugno per 1.254 euro al mese in quanto vice-Sindaco, Daniela Pece e Debora Zazzarino, dal 16 giugno per 1.129 euro e Gianfranco Di Caprio, dal 16 giugno per 564,50 euro al mese – dimezzata in quanto dipendente pubblico, fino al prossimo 31 dicembre 2016″. La cifra ammonta a 6.586,50 euro al mese (quasi 46mila euro fino a tutto dicembre 2016). “Sono soldi che, tutti insieme, consiglieri delegati compresi, abbiamo deciso di restituire ai nostri cittadini specialmente in questo momento di grossa difficoltà economica. Approveremo la relativa variazione in bilancio nel prossimo Consiglio Comunale del 30 novembre 2016 e stabiliremo di destinare questi fondi al ripristino della funzionalità dei depuratori comunali di Totari e di Alife (in località Fusaro). Partiamo da una scelta ambientale importante: le nostre acque devono essere preservate così come la nostra aria ed il nostro suolo, altrimenti per ogni altra azione che faremo perderemo solo tempo se poi stiamo ammazzando la terra che ci ospita. Una scelta nemmeno annunciata in campagna elettorale ma fatta anche per far vedere come si fa: alle indennità si rinuncia non a chiacchiere ma con un Delibera di Giunta in modo che un domani nessuno possa “cambiare idea” come troppo spesso sta accadendo”.alife-sindaco-cirioli-indennita-di-carica

Stampa

comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

menu
menu