ALIFE. Ecco anche la Pregiudiziale al Rendiconto di gestione del 2018 inoltrata dalle opposizioni consiliari.

La missiva è indirizzata al sindaco pro-tempore del Comune di Alife, al Prefetto di Caserta, alla Corte dei Conti, alla Procura Regionale della Corte dei Conti, al Ministero dell’Interno, al Ministero dell’Economie e Finanze ed al revisore di conti.

Il documento è a firma dei cinque consiglieri comunali di minoranza: Gabriella Macchiarelli, Alessandra Pasqualetti, Vincenzo Guadagno, Gianfranco Di Caprio e Salvatore Cirioli. Tra le contestazioni mosse dai consiglieri, le somme che dovevano essere versate all’Organismo Straordinario di Liquidazione ma che risualtano ancora sotto la voce “residuo” nel Fondo cassa al 1 gennaio 2018; inoltre, il saldo cassa al 31 dicembre dovrebbe coincidere con il Conto del Tesoriere (la Banca di Credito Popolare Torre del Greco, filiale di Piedimonte Matese, ndr), ma quest’ultimo non è presente tra i documenti ni allegato; manca inoltre la resa del conto degli agenti contabili ed il conto dell’economo, in pratica tutte quelle piccole somme che vengono pagate per cassa e non con mandati di pagamento; non è stato accantonato il fondo perdite società parteciapte, in particolare le perdite derivanti dalla fuoriuscita dal Consorzio Idrico Terra di Lavoro di Caserta da parte del Comune di Alife; ancora, il Fondo crediti dubbia esibgibilità, i crediti inesigibili, la relazione sulla gestione della giunta, la nota integratica, la mancaa trasmisison enei termini della relazione del revisore dei conti, il conto dell’economo, il conto del tesoriere, gli agenti contabili esterni, la certificazioen delle spese di rappresentanza, le somme trasferite all’Osl, la somma dei residui attivi incassati dall’Osl. Manca ancora il rispetto dei vincoli di spesa del personale interno, come pure le indicazioni circa il famoso introito del Comune di Alife legato al Decreto Legge 35, su cui è stat impostata un’intera, precedente, camapgna elettorale.

ALIFE Pregiudiziale al rendiconto 2018

(CLICCA SU LINK SOPRA, QUINDI CLICCA SULLA PAGINA CHE SI APRE)

Stampa
comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

menu
menu