ALIFE. Furti nella abitazioni: ecco la petizione popolare per la “richiesta d’intervento d’urgenza per la sicurezza pubblica”.

“Il disagio, sia materiale che sociale – scrivono i richiedenti – ove bambini, adulti, anziani, e malati sono costretti a privarsi della propria libertà nel timore incessante di poter essere, da un momento all’altro, le prossime vittime”.

Al Prefetto di Caserta
Al Ministero degli Interni
Al Comando Generale dei Carabinieri
Alla Presidenza della Regione Campania
Alla Presidenza della Provincia di Caserta

OGGETTO: Petizione cittadina, richiesta d’intervento d’urgenza per la sicurezza pubblica – Premessa
A nome di un nutrito numero di Cittadini, ci siamo fatti carico di una preoccupazione, ormai epidemica, innescata dai continui furti e tentati furti che si stanno perpetrando a scapito di alcune delle comunità site nella provincia di Caserta. L’area in oggetto è preda di balordi che irrompono nelle proprietà private, le saccheggiano e le danneggiano. Oltre ai gravi danni materiali, da non sottovalutare è lo stress psicologico di coloro che sono stati vittime dei furti e di coloro che, quotidianamente, devono scongiurarne uno. Le persone sono costrette a vivere in un continuo e logorante stato d’allerta. Considerato Il disagio, sia materiale che sociale, derivante da una situazione fuori controllo come la presente, ove bambini, adulti, anziani, e malati sono costretti a privarsi della propria libertà nel timore incessante di poter essere, da un momento all’altro, le prossime vittime. Vista la gravità della situazione; Vista la necessità di porvi immediata soluzione e affinché le stesse forze dell’ordine possano essere aiutate a scardinale il cancro che ci sta divorando; Vista la comune urgenza manifestata da tutti:

Chiediamo
– che vengano informati gli organi preposti, Provincia di Caserta, Regione Campania, Comando Generale delle forze dell’ordine, il Ministero degli Interni, circa la grave situazione di emergenza creatasi a seguito di quanto espresso in premessa, e che gli stessi si adoperino in tempi celeri a trovare la giusta soluzione.
– Chiediamo, inoltre, un tavolo di concertazione al fine di studiare, in tempi celeri, una opportuna soluzione al problema, per evitare che la situazione degeneri socialmente e affinché venga tutelata la proprietà privata dei singoli Cittadini.

Stampa
comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

menu
menu