ALIFE. Municipio sotto scacco, computer in tilt e password modificate: c’entra qualcosa qualche addetto (ufficialmente non) incaricato? Il responsabile d’area allerta un altro sistemista, ma poi torna…

Qui il buon senso, i (regolari) affidamenti per qualsivoglia mansione, la disponibilità delle persone, sono tutte cose che non c’entrano più niente: qui si entra nel campo della legalità.

Dopo la bufera per i quasi 500 scrutatori arbitrariamente cancellati dagli elenchi, non dando loro la possibilità di poter essere scelti in occasione della tornata referendaria del 12 giugno scorso (ma denunce regolarmente inoltrate alla Prefettura di Caserta a cui, ora, è demandata la decisione sul merito), stamane esplode in municipio un’altra polemica.

I pc in dotazione all’ente sono andati in tilt ma, cosa ancora più grave, erano bloccati da una password per potervi accedere e queste ultime erano nella disponibilità di un soggetto esterno. Premesso che regolare affidamento per la manutenzione hardware e software il Comune di Alife l’ ha fatta ad una società fuori regione, dunque, ancora non è stato spiegato a che titolo e con quali mansioni altri soggetti, diversi da questa società affidataria, possono entrare nella disponibilità dei dati dell’Ente custoditi nei terminali. Fatto sta che, nel momento in cui si è cercato di accedere ai pc, si è scoperto che gli stessi erano protetti da una password di accesso.

Il responsabile d’Area (al momento attuale quella tecnica e quella finanziaria sono assommate ed a carico di un’ unica figura, Antonio Rapuano) ha allertato un terzo soggetto, specialista del settore, dal vicino Comune di Alvignano, che sembrerebbe abbia risolto temporaneamente la defaillance. Ma poi sembra essere ritornata la situazione iniziale con password obbligatorie per entrare nel sistema.

Stampa
Lascia un commento comment2 commenti
  1. Giugno 25, 08:31 anna rosa

    altro reato,le famose e decantate telecamere che per Legge devono essere curate e sclusivaente dai Vigi Urbani,sono invece di assoluto dominio di rapuano ed altri soggetti che non hanno nessuna qualifica per avere tale accesso;REATI,ILLEGALITA,ABUSI DI POTERE !!

    reply Reply this comment
  2. Giugno 25, 08:26 cirillo

    altra gravissima illegalita’ e che il famoso rapuano ha ben tre aree come dirigente,REATO,ILLEGALITA’ accentrare 3 areee(addisittura si voleva dargli anche la dirigenza della polizia municipale(cosa durata per fortuna poco ed oggetto di procedimento penale in quanto vi sono procedimenti in atto su tali nomine,ILLEGALI ED ILLEGITTIME.

    reply Reply this comment
mode_editLascia un commento

Fai clic qui per annullare la risposta.

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

menu
menu