ALIFE. Questione terremoto ed inagibilità delle scuole, effettuate le prove di carico alla secondaria di primo grado “Niccolo Alunno” di Via Gramsci: nessun dato preoccupante, l’edificio ha retto alle sollecitazioni (dati ufficiosi).

alife-comune-scuola-media-prove-di-carico-2016-aalife-comune-scuola-media-prove-di-carico-2016-bDa diversi incontri intercorsi tra amministrazione comunale, con la presenza anche del consigliere delegato all’edilizia scolastica, Angelo Giammatteo, ed i genitori degli alunni frequentanti la scuola, è stata da tutti avanzata la necessità di effettuare prove di carico.

Effettuate alla struttura scolastica di Via Gramsci, che ospita la scuola secondaria di primo grado “Niccolò Alunno” (nella foto), le previste prove di carico. Con specifici sensori sistemati al piano terra e puntati sotto il soffitto, è stato caricato di peso il solatio, con un particolare materasso caricato ad acque. Il piano ha retto bene alle sollecitazioni e nessuna deformazione, o lesione di rilievo, è stata registrata. L’esperimento è stato ripetuto in diversi punti dell’edificio. Pertanto, alla luce dei dati rilevati, la struttura non rileva dati preoccupanti dal punto di vista della tenuta sismica, cosa che fa stare certamente più tranquilli il dirigente scolastico dell’istituto comprensivo, la professoressa Anna Maria Pascale, ma anche il Sindaco della Città di Alife, Salvatore Cirioli, che si è già visto costretto a trasferire tutte le classi dell’edificio “Farina”, avendo rilevato in quest’ultima struttura crepe di rilevante entità. Alcune classi sono state già trasferite al plesso scolastico della frazione Totari (le classi seconde elementari), mentre le classi prime e quinte trasferite al plesso “Volturno” nei pressi di Porta Fiume. Le due classi terse e quarte, invece, che avrebbero dovuto trovare ospitalità in un primo momento all’IPIA “Manfredi Bosco” di Via Caduti sul Lavoro, sono state alla fine dirottate alla media di Via Gramsci. Da diversi incontri intercorsi tra amministrazione comunale, con la presenza anche del consigliere delegato all’edilizia scolastica, Angelo Giammatteo, ed i genitori degli alunni frequentanti la scuola, è stata da tutti avanzata la necessità di effettuare prove di carico. Prove che hanno ora dato esito negativo, con buona pace di tutti.

Stampa
comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

menu
menu