ALVIGNANO / ALIFE / CASERTA. Ente Provincia, nomina O.I.V., ex Nucleo di valutazione: curiosi intrecci tra Alife, Alvignano e Caserta. Ecco svelato l’inganno. Ahi, Ahi, Ahi, Di Costanzo!!!

provincia caserta 600Un professionista è stato Revisore dei conti (Presidente del Collegio) all’Ente Provincia grazie a nomina “politica”: scaduto l’incarico qualche mese fa, la nomina dei nuovi revisori è avvenuta in base al nuovo criterio di estrazione effettuato dalla Prefettura, ma riecco un’altra nomina “politica” per lo stesso professionista: quello di Presidente dell’O.I.V. Come volevasi dimostrare.

Con il Decreto numero 8 del 14 luglio 2015, a firma del Presidente dell’amministrazione provinciale di Caserta, ing. Angelo Di Costanzo, fu indetta una nuova procedura pubblica per la nomina dell’Organismo Interno di Valutazione (O.I.V.) per il triennio 2015/2018.  Ma una curiosità: uno dei componenti in carica all’ex Nucleo di valutazione al Comune di Alvignano, Comune dove il Presidente della Provincia Angelo Di Costanzo è pro-tempore Sindaco, si dimise dall’incarico. Perchè? Naturalmente avere la stessa carica in un Comune ed anche all’Ente provincia per un professionista è possibile, ma perché questa decisione quando la scadenza naturale del mandato dell’organismo tutt’ora in carica al Comune di Alvignano è fissata a maggio 2016? C’entra qualche cosa l’emissione del decreto di Di Costanzo a luglio 2015? Ma, curiosità nella curiosità, lo stesso professionista, che era revisore dei conti allo stesso ente comunale, si dimise dall’incarico anche in questo caso a pochi mesi dalla scadenza naturale del mandato per accettare quello, che andava invece appena ad iniziare, di componente dell’ex Nucleo di Valutazione. Nel mentre si aspettano gli eventi, il Comune di Alvignano ha intanto indetto un avviso pubblico per sostituire il professionista che, volontariamente, si è dimesso. Altra curiosità. Lo stesso professionista è stato revisore dei conti (e Presidente del Collegio dei revisori) all’Ente Provincia di Caserta, una nomina “politica” quando i componenti venivano eletti dal consiglio. Terminato l’incarico professionale, i nuovi componenti il Collegio dei revisori sono stati estratti a sorte dalla Prefettura casertana in base ai nuovi criteri, ma per lo stesso professionista è arrivata la nomina, ancora “politica” ed ancora da presidente del collegio, all’O.I.V. dell’Ente Provincia, ex Nucleo di Valutazione. Ovviamente, nessuna considerazione sulla professionalità dei nomi, ma i metodi… Tra i nominati anche il figlio di un ex Presidente dell’amministrazione provinciale.

IL NOSTRO SOSPETTO DI TRE MESI FA, ANCORA PRIMA DELLA NOMINA DEI PROFESSIONISTI – Clicca per leggere il LINK.

ECCO INVECE IL DECRETO DI NOMINA DEI NUOVI COMPONENTI L’O.I.V. – COME VOLEVASI DIMOSTRARE – Leggi sotto. 

Provincia di Caserta Decreto nomina O.I.V. n.21 del 20 ottobre 2015 pagina 1 Provincia di Caserta Decreto nomina O.I.V. n.21 del 20 ottobre 2015 pagina 2

Stampa
Lascia un commento comment5 commenti
  1. dicembre 31, 18:06 Matese News

    In merito all’ultimo commento il lettore “anonimo” intanto potrebbe qualificarsi e non nascondersi dietro un “anonimo”, poi fare nomi e cognomi in modo che tutti possano sapere la querelle che avete tra di voi intavolato.

    reply Reply this comment
  2. dicembre 31, 17:52 Anonimo

    magari perché quel soggetto politico si fida di quel professionista …??? !!! comunque concordo con lei sicuramente quelle competenze le avranno in tanti ed anche superiori … ma certamente anche per tante altre consulenze “professionali” che vengono svolte ad esempio al Comune di Alife ed alla Comunità Montana del Matese ed in tante amministrazioni pubbliche (quasi sempre illegittime visti i divieti imposti dalla legge) … anche in quei casi ci saranno tanti professionisti più titolati e con più esperienza specifica di quelli che attualmente le svolgono… non crede gentile redazione o ne sta facendo una questione personale con il professionista in questione? rinnovo gli auguri… seppur non corrisposti…

    reply Reply this comment
  3. dicembre 31, 14:41 Anonimo

    Si, ma sempre gli stessi nomi: possibile che tra quasi 1300 iscritti all’ordine dottori commerciailsti di caserta lo stesso iscritto (professionista) svolga per lo stesso presidente dell’esecutivo (Di Costanzo): prima al Comune di Alvignano (Sindaco Di Costanzo) revisore dei conti, scaduto l’incarico, anzi dimissioni anticipate per accettare carica “politica” piena all’OIV, quindi OIV. A seguire, per la Provincia di Caserta prima revisore dei conti a nomina “politica”, a scadenza naturale l’incarico, nomina “politica” (Presidente Di Costanzo) all’OIV, previe dimissioni (concordate) da altri incarichi incompatibili. I requisiti professionali da parte del Ministero della Funzione Pubblica ce li hanno in moltissimi dei professionisti casertani. Felice anno nuovo Presidente Di Costanzo da parte di tutti quei professionisti che hanno contribuito alle sue elezioni, hanno fatto le sue fortune politiche, ma ancora prima sono professionisti.

    reply Reply this comment
  4. dicembre 31, 10:54 Anonimo

    Magari perché il “metodo” lo impone la legge e la delibera Anac/Civit n.12/2013 che prevede l’obbligo di esclusività ovvero l’obbligo di dimissioni da altri OIV e/o nuclei di valutazione eventualmente ricoperti.Tra l’altro, tale nomina seppur politica, a differenza di altri incarichi politici quali consulenze in Comuni ed altri enti (peraltro quasi sempre vietate dalla legge), è stata subordinata alla verifica dei requisiti professionali da parte del Ministero della Funzione Pubblica. Buon Natale e felice nuovo anno

    reply Reply this comment
  5. dicembre 30, 20:59 Anonimo

    i soliti raccumannati ru cazzu

    reply Reply this comment
mode_editLascia un commento

menu
menu