ALVIGNANO / Amministrative 2017. Il candidato sindaco della lista n.3 “Direzione Alvignano”, Ponticorvo, si impegna a rinunciare alle indennità di carica nei prossimi 5 anni.

alvignano-massimo-ponticorvo“Penso, ad esempio, al ritorno del presepe vivente che è un vanto per la comunità alvignanese, ai mercatini di natale e alla festa della pizza”.

Un fondo di solidarietà finanziato dai proventi della rinuncia all’indennità di carica del Sindaco. È l’impegno chiaro e preciso contenuto nel programma elettorale ed amministrativo della lista n.3 “Direzione Alvignano” ed assunto, in primis, dal candidato sindaco Massimo Ponticorvo. “Ho deciso che, se eletto, rinuncerò allo stipendio di sindaco per destinarlo alla creazione di un fondo di solidarietà per realizzare interventi in favore di famiglie e cittadini più indigenti ed in difficoltà socio-economica, ed anche per promuovere eventi, manifestazioni ed appuntamenti capaci di movimentare e far vivere il centro cittadino ed i borghi, ed attirarvi turisti e visitatori”, annuncia Ponticorvo che poi continua: “Sarà istituito un fondo per realizzare attività sociali e di solidarietà in favore delle fasce di popolazione meno abbienti che troverà copertura economica con le somme destinate al compenso del Sindaco, perché io vi rinuncerò per l’intera durata del mandato amministrativo. Una parte delle somme derivanti dall’indennità di carica, sarà utilizzata per l’animazione territoriale con la promozione di eventi e iniziative: penso, ad esempio, al ritorno del presepe vivente che è un vanto per la comunità alvignanese, ai mercatini di natale e alla festa della pizza, come ad altre manifestazioni che saremo pronti a sostenere come amministrazione comunale, supportando adeguatamene le associazioni che promuovono direttamente tali eventi che vanno a tutto vantaggio del nostro territorio, creando anche un indubbio indotto economico per le attività locali”, conclude il candidato sindaco di Direzione Alvignano.

Stampa

comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

menu
menu