BELLONA. Omessa risposta a una petizione per la videosorveglianza: i cittadini ricorrono al Prefetto.

Presentata al Comune di Bellona una richiesta per l’istallazione di un sistema di videosorveglianza, che prende spunto dall’immobilismo dell’Ente, che interessa il difensore civico e alla Prefettura di Caserta.

Al Difensore Civico

Al Sig. Prefetto di Caserta

OGGETTO: Omessa risposta alla consegna di una Petizione Popolare e relativi moduli di sottoscrizione per l’installazione di un sistema di videosorveglianza nei punti cardine di Bellona

I primi sottoscrittori della petizione, Vincenzo Carusone 02/11/1971 residente in via Vinciguerra a Bellona e Dario Aurilio 01/11/1961 residente in via Vinciguerra a Bellona, in data 15/01/2019 hanno protocollato presso il Comune di Bellona all’indirizzo del Sindaco Filippo Abbate, al Segretario Comunale Giuseppe Fiorillo e al Presidente del Consiglio Comunale Marianna De Filippo la suddetta petizione corredata di 519 firme di Cittadini Bellonesi (complete di Nome, Cognome, data di nascita, indirizzo, tipo e numero documento) Non avendo ricevuto comunicazioni in merito, in data 20/02/2019 , uno dei sottoscrittori si reca per chiarimenti dal Segretario comunale ricordando allo stesso che nel giorno i cui è stata protocollata la petizione è stato lasciato l’indirizzo e-mail per una eventuale comunicazione. Ad oggi 18 marzo non è pervenuta alcuna risposta, pertanto i sottoscrittori chiedono l’ intervento del Difensore Civico, per intimare a chi di dovere di dare una risposta ai 519 sottoscrittori Bellonesi.

Stampa
comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

menu
menu