Bojano. Marijuana, kobret e piantine di cananbis, un affare di famiglia: denunciati padre 43enne e figlio di 21 anni.

Attenzione dei militari al contrasto dello spaccio dei stupefacenti in tutta l’area matesina.

I militari della locale Compagnia (capitano Edgard Pica), non stanno lasciando nulla al caso nella lotta al fenomeno dello spaccio di stupefacenti. Dopo difatti la nota operazione dei giorni scorsi, denominata “Piazza Pulita” che ha consentito di disarticolare organizzazioni criminali dediti, appunto, allo spaccio di sostanze stupefacenti, sono stati successivamente sorpreso altri giovani del posto in possesso di droghe: per gli stessi sono immediatamente scattate segnalazioni all’autorità prefettizia. le operazioni condotte dai militari hanno permesso di individuare un appartamento in paese che veniva utilizzato per attività legate allo spaccio. Proprio in questo sono stati sorpresi due congiunti, un padre ed un figlio in particolare, di 43 e 21 anni, che alla vista dei Carabinieri hanno anche tentato di disfarsi di involucri gettandoli dalla finestra, ma i carabinieri li hanno rintracciati e sequestrati: trattasi di 10 dosi di sostanza stupefacente del tipo kobret, oltre che a qualche dose di marijuana ed alcune piantine di cannabis, quindi materiale vario utilizzato per il confezionamento. Per entrambi loro è scattata la denuncia all’autorità giudiziaria di Campobasso. Ora le attività d’indagine proseguiranno senza sosta al fine di stroncare ulteriori tentativi di nuovi emergenti pusher che potrebbero prendere il posto di quelli ora assicurati alla giustizia.

Stampa
comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

menu
menu