CAIAZZO / CASERTA. Al termine la prima edizione di APC, Aziende per la Cultura: 12 tappe formative in varie città d’Italia con il fantasiologo Massimo Gerardo Carrese.

caiazzo massimo-gerardo-carrese-fantasiologoIl progetto formativo APC – Aziende per la Cultura partito il 9 aprile a Caserta, si è concluso sabato scorso a San Leucio. 12 gli appuntamenti, perlopiù in Campania ma non sono mancate tappe anche in altre città come Milano, Mantova, Siena, Campobasso. Ideato e condotto da Massimo Gerardo Carrese, studioso di Storie e caratteristiche della fantasia e dell’immaginazione (www.fantasiologo.com), il progetto ha formato circa 200 persone (tra cui insegnanti, studenti, professionisti, curiosi). Più di 40,000 le persone raggiunte dai posts pubblicati sulla pagina facebook “APC – Aziende per la Cultura”; 3 le aziende casertane partecipanti al progetto formativo (Gruppo D’Abbraccio, Tenuta San Bartolomeo, Agriturismo Le Campestre) di cui Carrese ha raccontato l’esperienza creativa in tema con le argomentazioni trattate durante la sua formazione. Questo, infatti, l’approccio ideato dal fantasiologo Carrese: non una semplice forma di sponsorizzazione né un’informazione pubblicitaria dei sostenitori (infatti, non si è mai parlato del loro prodotto né distribuito gadget) ma un racconto formativo della loro esperienza creativa attraverso le caratteristiche scientifiche, ludiche, umanistiche e artistiche della fantasia e l’immaginazione per come intese da Carrese, rispettivamente facoltà del possibile e facoltà dell’azione. Oltre 70 gli articoli apparsi in pochi mesi su giornali e su testate online che hanno scritto del progetto formativo ospitato da scuole, librerie, associazioni. Il progetto APC – Aziende per la Cultura nasce con l’intento di divulgare in forma interdisciplinare, e secondo una performance interattiva di tre ore – che coinvolge i partecipanti in forma attiva con esercizi, dimostrazioni pratiche, riflessioni sulle diverse tematiche discusse -, gli studi, i giochi e ricerche che il fantasiologo Massimo Gerardo Carrese conduce sulle due facoltà, fantasia e immaginazione, utili tanto per evadere dal mondo circostante quanto per descrivere la realtà nelle sue più profonde contraddizioni e potenzialità.

Stampa
comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

menu
menu