CALVI RISORTA. Elezioni amministrative 2014, dopo il rigetto del ricorso da parte del TAR “Uniti per la Rinascita Calena” annuncia il ricorso al Consiglio di Stato.

calvi risorta marrocco lombardi

“Capiamo bene che il continuo scorrimento della lista dei candidati,causato dall’abbandono di quelli eletti a favore dei non eletti, non aiuta alla stabilità amministrativa, ma si interroghino sulle ragioni del profondo malcontento”.

Dopo l’esito del ricorso presentato al Tar contro l’esito delle ultime elezioni amministrative, “Uniti per la Rinascita Calena” ritorna ad attaccare la maggioranza e preannuncia ufficialmente il ricorso al Consiglio di Stato:Com’è ampiamente noto, in primo grado è stato respinto il nostro ricorso al tar poiché le irregolarità da noi segnalate sono state considerate errori formali e non sostanziali. Nel rispetto della decisione dei giudici, collaboreremo con la maggioranza per tutte le iniziative che vorrà intraprendere nell’interesse del nostro paese ma che purtroppo, ci duole constatare, sono sempre meno e sempre più impopolari. Con la stessa pacatezza pero’ e senza tanta enfasi, ricorreremo al consiglio di stato in quanto, a nostro avviso, permangono tutti i presupposti che ci hanno spinto ad intentare lo stesso ricorso al Tar. Invero, in sede di verifica e’ stato accertata l’esistenza di 35 schede di altro comune di cui 3 votate e scrutinate; 20 preferenze mancanti a 2 candidate e, soprattutto, la mancanza di una scheda vidimata. Infatti a fronte di 909 elettori iscritti nella sezione nr. 4, risultano vidimate 909 come da verbale di sezione. Dalla verifica, però, sono state rinvenute 908 schede vidimate. La smettano, quindi, gli urlatori di turno ( per la verità sempre gli stessi ) che tanto si sono affannati a festeggiare ed ad esultare a mezzo di ridicole, inutili e puerili esposizioni mediatiche,e si rassegnino all’idea che esista un secondo grado di giudizio (anche se qualcuno dovrebbe saperlo) al quale ci appelleremo per definire formalmente i contorni di questo iter legale. Ne approfittiamo per rammentare ai nostri amministratori che non è più tempo di perder tempo e che si diano proficuamente da fare per concretizzare qualcosa di buono per il paese! Capiamo bene che il continuo scorrimento della lista dei candidati,causato dal continuo abbandono di quelli eletti a favore di quelli non eletti, non aiuta alla stabilità amministrativa ma, come da tempo gli consigliamo, si interroghino sulle ragioni del profondo malcontento che sono stati capaci di generare nel nostro paese in meno di un anno…Solo così potranno capire gli errori commessi ed intraprendere la retta via…”.

Uniti per la Rinascita Calena

Stampa

comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

menu
menu