CALVI RISORTA. Primo caso di covid + in città, l’annuncio del sindaco Lombardi: “è presso il proprio domicilio già da 15 giorni”.

Per lui e per i suoi contatti familiari è scattata la misura di quarantena obbligatoria. Invito la cittadinanza a non creare allarmismi ed, oggi più che mai, a restare a casa”.

“Da poco sono stato informato della positività al test di un cittadino caleno. Al fine della tutela della pubblica incolumità, insieme con il comando dei Vigili Urbani e con l’ausilio dell’Asl e dei Carabinieri della stazione di Calvi Risorta, stiamo tracciando il percorso e la catena dei contatti con l’obiettivo di individuare il focolaio”. Registrata, dunque, la prima positività al covid-19 anche nella cittadina calena, anche se lo stesso sindaco Giovanni Lombardi, che ha annunciato alla cittadinanza la notizia, ha comunicato pure che la stessa persone non circola in paese ma è presso la propria abitazione già da due settimane: “Il nostro concittadino al momento è presso il proprio domicilio (che non ha mai abbandonato negli ultimi 15 giorni), apparentemente in discrete condizioni cliniche”. Come da prassi, in questi casi di positività registrata ad un test da coronavirus, scatta immediatamente l’isolamento del soggetto da altre persone, così come delle persone che fino ad ora sono vissute con lui. E difatti, lo stesso Lombardi, tra l’altro medico, conferma: “Per lui e per i suoi contatti familiari è scattata la misura di quarantena obbligatoria. Invito la cittadinanza a non creare allarmismi ed, oggi più che mai, a restare a casa”.

Stampa

comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

menu
menu