CAMIGLIANO. Fervono i preparativi per le riprese del film “Eroi perduti”: riprese dirette da un giovane regista casertano..

“Il nostro territorio e sempre più spesso fonte d’ispirazione – commenta il sindaco Borzacchiello – siamo lieti di ospitare per la prima volta una troupe e di collaborare alla buona riuscita di un progetto cinematografico che inoltre ci consente di supportare giovani emergenti e attori locali”.

Il piccolo Comune dell’Agro Caleno non smette di stupire e diventa set cinematografico a cielo aperto, infatti sarà lo scenario per il cortometraggio dal titolo EROI PERDUTI diretto da LORENZO GIROFFI, giovane regista casertano vincitore del concorso per la cultura cinematografica bandito dalla regione Campania nel 2018. “Eroi perduti” è il primo cortometraggio di Lorenzo, già impegnato come scrittore e autore di reportage andati in onda su Rai, Sky e La7. Il film tratta di un capitolo oscuro della storia italiana, il colonialismo in Etiopia, attraverso l’umanità dei suoi protagonisti, “eroi perduti” nel non-senso della guerra. Il piccolo e caratteristico centro storico, e varie strade e palazzi di Camigliano hanno affascinato il regista che, dopo averla visitata insieme ai collaboratori e agli attori del set, ha deciso di ambientare tutte le scene in paese. Un progetto, patrocinato dal Comune di Camigliano. “Il nostro territorio e sempre più spesso fonte d’ispirazione !! – commenta il sindaco Borzacchiellosiamo lieti di ospitare per la prima volta una troupe e di collaborare alla buona riuscita di un progetto cinematografico che inoltre ci consente di supportare giovani emergenti e attori locali “. Le prossime fasi del progetto prevedono nei prossimi giorni la chiusura dei casting e a metà ottobre l’inizio delle riprese. “Un altro importante tassello per la promozione del nostro territorio, sottolinea il Delegato Iovino che ringrazia tutti i Camiglianesi per la loro disponibilità che anche in questa nuova iniziativa hanno aperto le loro case e messo a disposizione ricordi di famiglia con la generosità che li contraddistingue”.

Stampa

comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

menu
menu