CAMIGLIANO. I primi 1000 giorni dell’Amministrazione Borzacchiello: dal Comune tracciano un bilancio a metà mandato.

“Sentiamo infatti che si è rafforzato in tanti, cittadini, quel senso di appartenenza, quell’orgoglio di essere camiglianesi e di lavorare per Camigliano”.

Da Comune virtuoso a perla del Casertano non perde la sua connotazione ma la rafforza grazie ai 1000 giorni dell’Amministrazione Borzacchiello. A due anni e mezzo di distanza i cittadini camiglianesi si scoprono sempre più virtuosi, i tributi sono rimasti pressoché invariati. Garantito un miglioramento della qualità della vita, dei servizi sociali e comunali, raccolta differenziata ai massimi livelli, prioritaria e la manutenzione delle strutture, aree verdi centrali e periferiche, centro sportivo, strade, arredo urbano e segnaletica. Grande lavoro e successi per gli eventi, la promozione turistica e la valorizzazione del territorio. Grazie al capitano Borzacchiello ,tutta la squadra amministrativa, ai dipendenti e lavoratori sociali, ai tanti volontari come i ragazzi della protezione civile sempre in prima linea, anche a distanza di anni,Camigliano continua a mostrarsi efficiente, rappresentando un punto di riferimento per tutta la provincia di Caserta . “In questi due anni e mezzo siamo riusciti a tradurre l’idea che animava il programma dice il sindaco Giovanni Borzacchiello, col quale ci siamo presentati ai cittadini, in realtà! Una buona parte delle cose che avevamo promesso sono state realizzate, o sono in corso di realizzazione, o sono state finanziate. Su altri fronti c’è ancora del lavoro da fare, ma la cosa più importante è che siamo riusciti, a mettere in pratica un metodo partecipativo. Sentiamo infatti che si è rafforzato in tanti, cittadini, quel senso di appartenenza, quell’orgoglio di essere camiglianesi e di lavorare per Camigliano , che riteniamo indispensabile per superare questo momento di difficoltà economica generale del Paese e affrontare le sfide che ci attendono. Il 2018 appena concluso, in particolare, è stato un anno molto importante e se c’è una cosa di cui andiamo orgogliosi in questi due anni e mezzo di mandato è non solo delle cose fatte, ma del metodo usato: della collaborazione chiesta e ricevuta da associazioni, cittadini e realtà imprenditoriali per fare e per costruire la Camigliano di domani. Un metodo che potrà aiutarci anche ad affrontare le sfide del futuro : dall’urbanistica alla mobilità, alla promozione del territorio, al rilancio del commercio e dell’impresa.” Oggi come 1000 giorni fá sempre più onorato della fiducia e la stima accordata da questa straordinaria comunità. Grazie a tutti voi compagni di viaggio. Grazie a tutti i collaboratori e volontari. Ho dedicato tutto me stesso, con grandi sacrifici personali e familiari per onorare al meglio il compito assegnato. Il percorso è ancora lungo e certamente non facile. Qualcuno sarà rimasto deluso, forse qualche altro avrà apprezzato le scelte, ma senza dubbio ogni decisione o iniziativa ha sempre avuto un unico comune denominatore …. l’interesse pubblico. Saluto tutti rievocando una frase celebre … non chiediamo al paese ciò che può fare per noi, ma chiediamoci che cosa possiamo fare noi per il paese.”

Stampa
comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

menu
menu