Campoli del Monte Taburno. Alla “28° Sagra del Fagiolo del Taburno” gastronomia, musica e proposte per evitare lo spopolamento delle aree interne.

Il Fagiolo del Taburno, Re indiscusso della kermesse, ha un colore bianco e si coltiva tra i 400 e i 900 metri di altitudine.

Procede senza sosta l’organizzazione della ‘Sagra del Fagiolo del Taburno‘ in programma a Campoli del Monte Taburno sabato 30 settembre e domenica 1 ottobre. Quest’anno la kermesse, organizzata dalla Pro Loco ‘Monte Taburno’ con il patrocinio del Comune e dell‘Unpli Benevento, taglia la 28° edizione e ripropone le prelibatezze della zona del Taburno tra ottima cucina, grandi tradizioni, eccellenze a Km 0 e ottimi vini. Saranno due giorni ricchi di gusti, sapori locali e prodotti genuini, ma anche per scoprire il territorio e il meraviglioso centro storico.

Il Fagiolo del Taburno, Re indiscusso della kermesse, ha un colore bianco e si coltiva tra i 400 e i 900 metri di altitudine. Il seme è leggermente appiattito, piccolino, ma con la buccia sottile ed un sapore delicato, ottimo e digeribile. Gli anziani locali ricordano che già ai tempi della Prima Guerra Mondiale era uno dei prodotti coltivati più diffuso e se ne mangiavano più volte a settimana, in particolare con verdura o con pezzi di scarto del maiale.

La Pro Loco Monte Taburno da 28 anni sta portando avanti questa Sagra per valorizzare sempre più questo prodotto ma quest’anno all’interno della due giorni lancerà anche delle proposte per il territorio e per evitare lo spopolamento delle aree interne che purtroppo, anno dopo anno, aumenta sempre più. 

Tornando alla manifestazione ci saranno stand gastronomici con un ricco menù con sua maestà il Fagiolo del Taburno: pasta e fagioli campolese (sabato sera e domenica a pranzo), ciambuotto di fagioli (solo domenica sera), fagioli a “modo nostro” con carne di salsiccia sbriciolata e pomodori, fagioli e trippa, l’angolo della braceria con panino con salsiccia o con bistecchina di maiale, poi salsiccia patate e peperoni al forno, friggitoria e la Montanara con crema di fagioli, origano di montagna ed olio extra-vergine d’oliva di Campoli diventato Igp Campania. Ci sarà lo stand dei dolci, dove, come ogni anno, saranno presentate innovative e gustose bontà, sia tradizionali che rivisitate, con il Fagiolo del Taburno pronto a sorprendere i buongustai in una veste “insolita”. Sabato alle ore 18:30 e domenica alle ore 17:30 ci sarà anchel’AperiFagiolo in piazza con degustazioni varie. 

A fare da cornice alla kermesse spettacoli musicali, escursioni del territorio e tante altre novità. Nei prossimi giorni sarà ufficializzato il programma della ’28° Sagra del Fagiolo del Taburno’ targata Pro Loco ‘Monte Taburno’ in programma il 30 settembre  e il 1 ottobre.

Stampa
comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

menu
menu