CARINOLA / ALIFE. Grande accoglienza della fiaccola della pace: dal palazzo comunale esposta la Bandiera della Pace.

Siglato il Patto di Pace con la Preside Zannini.

Dopo la tappa svolta a Falciano del Massico, si è svolta lunedi 18 Marzo, con il Patrocinio del Comune presieduto dal Sindaco Antonio Russo, la Marcia per la Pace in occasione dello storico passaggio della “Fiaccola della Pace” che commemora i 100 anni della grande Guerra. Un evento storico di grande spessore che è stato ben organizzato nei minimi dettagli dall’Istituto Comprensivo “Carinola – Falciano del Massico” presieduto dalla Preside Giuseppina Zannini, al quale hanno partecipato i plessi di Carinola della primaria e secondaria di primo grado e i plessi delle frazioni di Casale di Carinola e Nocelleto. Ha aderito all’importante manifestazione anche l’Istituto paritario “Cuore Immacolato di Maria”, dove gli alunni hanno realizzato un lunghissimo bandierone della Pace che ha sfilato lungo il corteo. Gli alunni tutti, coordinati dalle docenti hanno realizzato cartelloni e struscioni creando una magnifica coreografia con palloncini colorati e animando con slogan durante il corteo. L’accensione della Fiaccola da parte della Presidente del Movimento per la Pace Agnese Ginocchio, consegnata all’alunno rappresentante della scuola, alla presenza delle Istituzioni, della Dirigente scolastica Giuseppina Zannini e dell’Assessore alla Pubblica Istruzione Giusy Tuozzi in rappresentanza del Sindaco, ha dato inizio alla Marcia per la Pace. Il corteo si è snodati lungo il corso principale per poi giungere nella piazza antistante il palazzo comunale, dove per l’occasione dalla sede dove si erge il balcone centrale, è stata solennemente esposta la Bandiera della Pace. Qui il corteo è stato accolto dal vice Sindaco nonché Presidente del Consiglio comunale, Antonella Migliozzi, e dall’Associazione “Carinola Incanto” che ha animato con letture e canti sul tema della Pace, oltre ad avere realizzato un bellissimo disegno per terra con i colori della Bandiera della Pace. La poetessa Annamaria Papa ha declamato una poesia sulla Pace. Quindi sono seguiti i saluti della Dirigente scolastica Zannini e del vice Sindaco Migliozzi. In qualità di Istituzioni rappresentanti la Scuola e l’Amministrazione comunale, hanno ricordato l’importanza dell’evento storico. “Oggi è un giorno particolare in cui Carinola si accende con i colori della Pace, accogliendo la Fiaccola che sta attraversando i comuni della nostra terra dall’anno 2014, per far conoscere a tutti il significato e l’importanza di difendere la Pace valore fondamentale della storia e per realizzare la convivenza civile pacifica fra gli uomini e scongiurare altre guerre. Purtroppo in molti paesi del mondo le guerre sono ancora in corso. Occorre più che mai rilanciare con forza questo valore partendo dalle azioni quotidiane, nelle scelte e nei comportamenti. Non sia solo oggi ma sempre ricordata e applicata concretamente. Noi siamo qui per questo e intendiamo manifestare la nostra volontà di aderire alla mobilitazione e di costruire Pace”. Quindi dopo questo breve ma intenso saluto, il corteo ha proseguito il percorso per poi giungere presso il Polo scolastico dove è terminata la manifestazione. Nell’ampio piazzale gli alunni si sono tutti posizionati creando una grande Catena Umana per la Pace. La Dirigente scolastica ha voluto far dono agli alunni del testo della Costituzione Italiana, DNA sul quale è scritta la nostra identità di popolo italiano, e dove il valore della Pace viene rigorosamente sancito e messo in primo piano in ogni articolo.”Leggetela, studiatela, applicatela, meditatela, perché queste parole sono state scritte a caro prezzo, con il sangue dei nostri padri che diedero la vita in tempi di guerra per difendere i sacri valori della Pace, della libertà, della giustizia e dell’uguaglianza”. Ha ricordato la Presidente del Movimento per la Pace Agnese Ginocchio. La manifestazione della Fiaccola della Pace è strettamente legata al tema della Costituzione e della difesa dei diritti fondamentali dell’uomo dove proprio nell’anno uscente si è celebrato il 70° anniversario dalla nascita. Quindi è seguita la cerimonia di benedizione dell’ Albero della Pace da parte del parroco don Luciano Marotta e della messa a dimora, a cui hanno preso parte la Preside, la vice Sindaco, un alunno rappresentante della scuola e la Presidente del Movimento per la Pace. Quest’ultima, ancora una volta, ha ricordato il valore ed il significato dell’Albero, Monumento vivo dedicato a tutti i nostri cari caduti in guerra, e dedicato a tutti i caduti e alle vittime innocenti delle guerre, stragi, attentati, criminalità e mafie, di Carinola e nel mondo, dai 100 anni ad oggi. L’evento ha voluto ricordare anche la 24° giornata della Memoria e dell’impegno delle vittime innocenti delle mafie. Quindi in questo contesto è stata ricordata con dolore la terribile strage terroristica avvenuta nella Moschea qualche giorno fa in Nuova Zelanda ed inoltre è stato lanciato un messaggio per la liberazione dell’avvocato iraniano Nasrin Sotoudeh, arrestata e condannata ingiustamente dal tribunale iraniano per avere difeso le donne che protestavano contro l’obbligo del velo. L’Associazione nazionale avvocati italiani ha lanciato l’iniziativa del “filo rosso” , e la mobilitazione nei tribunali contro la sentenza iraniana che ha condannato l’avvocatessa a 33 anni di carcere e a 148 frustate. Ancora una volta è stata ricordata l’importanza di custodire la Pace per scongiurare ingiustizie e perché senza il valore della Pace, il mondo, il pianeta ed il futuro non potranno avere un seguito. “Amatela, applicatela, cercatela, costruitela, studiatela, inseguitela… La Pace è tutto! Gesù ci diede l’esempio, la prima parola che usò nel presentarsi ai discepoli fu: Pace a voi!””E nelle beatitudini aveva detto: Beati i costruttori di Pace perché sono chiamati figli di Dio. Chiunque dunque opera per la Pace è figlio di Dio, del Dio d’ogni credo che abbraccia tutti!”. Con la Dirigente scolastica Zannini è stato solennemente siglato il “Patto di Pace” attraverso il quale all’ Istituto Comprensivo di Carinola è stato consegnato il titolo di “Scuola di Pace” del III Millennio. “Una grande responsabilità ragazzi; da oggi ognuno di voi deve accogliere la Pace e farla diventare sua, come compagna di strada, deve cercarla, costruirla, amarla. Questa è la strada. E la Pace si costruisce con la forza della Nonviolenza. Auguri a tutti. Shalom, Salaam, Pace” .Un ringraziamento va alla Polizia municipale presieduta dal Comandante Nicola Di Blasio, per il servizio d’ordine e sicurezza, ai volontari A.E.Z.A., agli operai del Comune e agli APU per l’ ausilio apportato durante la piantumazione dell’ Albero della Pace e al parroco di Carinola Don Luciano Marotta per la benedizione dell’Albero della Pace. Dopo 100 anni di guerre e di orribili massacri è venuta l’ora di dichiarare che la Pace è diritto universale di tutti i popoli.dal palazzo

Stampa
comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

menu
menu