Caserta / Benevento / Verso le Politiche 2018. Atto congiunto Gianpiero Zinzi – Nunzia De Girolamo contro il coordinatore regionale De Siano: il primo escluso dalle lista, la sannita solo seconda.

“A questo punto, De Siano faccia per una volta una scelta onesta e saggia: si dimetta”.

“Un atto di banditismo politico che mortifica i territori e chi ha lavorato sino ad oggi per la crescita di Forza Italia”. Gianpiero Zinzi, coordinatore provinciale casertano e consigliere regionale della Campania, denuncia quanto successo in occasione della presentazione delle liste. “Il partito guida del centrodestra che ha le carte in regola per diventare la prima forza del Paese grazie al carisma e allo spessore del Presidente Silvio Berlusconi non può essere gestito da uomini che, senza una motivazione politica, si assumono la responsabilità di manipolare le liste, inserendo e cancellando nomi a proprio piacimento. La vicenda di Nunzia De Girolamo, su tutte dimostra come siano prevalse logiche di simpatie e di antipatie personali a discapito del radicamento, del lavoro, della rappresentatività. E’ indispensabile che in una regione chiave come la Campania, Forza Italia venga guidata da una classe politica seria che sia realmente dirigente e che non intenda il partito come un giocattolo da utilizzare a proprio piacimento ignorando quelle che sono le esigenze dei cittadini e del Paese. L’affermazione di Forza Italia passa anche e soprattutto attraverso la rifondazione del quadro dirigente regionale. A questo punto, De Siano faccia per una volta una scelta onesta e saggia: si dimetta”.

Stampa
comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

menu
menu