Caserta / Provincia. 4ª edizione della “6 Ore della Reggia”: sabato prossimo la gara promossa dall’ASD podistica.

Ci siamo! Poche ore e si corre! La città di Caserta, sabato 9 marzo 2019, ospiterà la 4ª edizione della “6 Ore della Reggia”, gara promossa dalla ASD Podistica Caserta.
La Podistica Caserta nasce nei primi anni Ottanta dall’idea di un gruppo di amici accomunati dalla passione per il nascente jogging; in Campania erano sorti i primi gruppi podistici e venivano organizzate le prime camminate.
Il gruppo è attualmente composto da circa 50 iscritti: ci sono donne e uomini, giovani e meno giovani, beginners ed esperti, maratoneti tutti uniti dalla voglia di correre e sempre pronti a partecipare, secondo le loro possibilità, alle innumerevoli manifestazioni sportive sia locali che nazionali.
Fiore all’occhiello per la Podistica Caserta è l’organizzazione della «6 Ore della Reggia», un appuntamento di livello nazionale, giunto alla 4ª edizione, alla quale partecipano atleti provenienti da tutta Italia. La gara è frutto dell’intuizione della ultramaratoneta casertana Maria Vozza che, unitamente alla collaborazione tecnica di Agostino Rossi, ha portato nella città di Caserta il primo evento classificato tra le utramaratone.
È una prova facente parte del circuito del 17° Grand Prix Iuta 2019 di Ultramaratona, individuale e di società e si svolge nella città di Caserta in uno scenario incantevole, nei giardini, cosiddetti “campetti”, antistanti la Reggia Vanvitelliana.
Il percorso, che si snoda nei giardini antistanti la Reggia, è su basolato, cemento e sterrato, di circa 1.280 metri, interamente chiuso al traffico.
Il Presidente della Podistica Caserta, Dott. Ciro Pascarella sottolinea che “questa manifestazione podistica si svolge in una location unica al mondo e vuole essere un volano non solo sportivo ma anche turistico ed economico per la Città di Caserta”.
Appuntamento per tutti, runners e non, sabato prossimo 9 marzo 2019 dalle 10 alle 18 per la 4ª edizione della “6 Ore della Reggia”.

Stampa
comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

menu
menu