Caserta / Provincia. I Giovani Imprenditori campani raccolgono la sfida e promuovono una cultura d’impresa orientata ad accogliere e governare la quarta rivoluzione industriale.

“l’intento dei GI è quello di portare all’attenzione di tutti che innovazione ed internazionalizzazione sono concetti ben conosciuti dagli imprenditori del territorio”.

Nell’avveniristica cornice del centro di eccellenza tecnologica Blue Sky di Marcianise, ci sarà, il prossimo lunedì 17 settembre 2018, alle ore 15, il Consiglio direttivo congiunto dei Giovani Imprenditori di Confindustria della provincia di Caserta e della regione Campania, presieduto rispettivamente dai presidenti Angela Casale e Francesco Palumbo. I lavori si svolgeranno alla presenza dell’assessore regionale Valeria Fascione, con la quale il gruppo GI regionale intende avviare un protocollo d’intesa su innovazione e startup. Si discuterà inoltre dei temi e su scelte organizzative dell’annuale Convegno Nazionale, che come di consueto riunisce i giovani imprenditori di Confindustria a Capri il prossimo 19 e 20 ottobre. “La scelta di questa eccellenza casertana come location della seduta non è casuale, – dichiara la presidente Angela Casale – l’intento dei GI è quello di portare all’attenzione di tutti che innovazione ed internazionalizzazione sono concetti ben conosciuti dagli imprenditori del territorio”. In questa occasione la testimonianza concreta ci viene dall’ AD di Jabil Italia Ing. Clemente Cillo, nonché vicepresidente di Confindustria Caserta, nel sottolineare l’impegno di Jabil nella direzione della valorizzazione dell’alta tecnologia e del progresso che, nel centro di innovazione Blue Sky, trova la sua massima espressione. Il Centro Blue Sky, gestito dall’Ing Giuseppe Di Martino, accoglie al suo interno “laboratori aperti” dove è possibile osservare e sperimentare dal vivo le competenze all’avanguardia favorendo la collaborazione alla velocità del digitale . In un contesto di rapido cambiamento, i centri di innovazione Jabil Blue Sky rappresentano un’eccellenza della nostra realtà industriale confermando la volontà di espandere una presenza significativa in Europa, di incrementare le relazioni strategiche e collaborative con i clienti e di affermare la leadership sul mercato. Gli spazi di collaborazione distribuiti su un’area di 3.500 m2, vengono utilizzati per creare, coltivare e incubare nuove idee, dalla vision iniziale e prototipazione fino alla produzione a livello globale. L’Academy presente nel Centro, programma corsi di formazione ad alto contenuto tecnologico sia esterni che interni all’azienda. Sicuramente uno dei risultati di maggior rilievo è la collaborazione che questa realtà industriale ha stabilito con vari enti sul territorio, interazione che suggerisce come un contesto possa farsi oggettivamente dinamico se le varie forze sociali convergono in sinergia. Un accordo è stato, infatti, siglato con l’Università degli Studi di Napoli Federico II, Dipartimento di Ingegneria, per un rapporto di partnership tra gli studenti e l’azienda al fine di sviluppare idee e progetti che seguono l’andamento e la crescita del mercato industriale. Ma interessanti sono anche le collaborazioni con le scuole secondarie superiori del territorio casertano nell’ambito dei progetti di alternanza scuola-lavoro. Pertanto l’Academy mette a disposizione formazione professionale finalizzata allo sviluppo di competenze specifiche e trasversali.

comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

menu
menu