Caserta / Provincia. Movida, i servizi di controllo del territorio dai carabinieri.

I carabinieri della Compagnia di Aversa (CE), nel corso dei servizi di controllo del territorio effettuati nell’ultimo fine settimana nelle ore maggiormente interessate dalla c.d. “movida” cittadina, unitamente ai militari della Squadra di Intervento Operativo del 10° Reggimento Carabinieri “Campania”, hanno deferito in stato di libertà otto persone, rispettivamente:

–     un quarantacinquenne di Giugliano in Campania (NA), ritenuto responsabile del furto di un generatore di corrente a Trentola Ducenta (CE), per l’uomo è stato altresì proposto per il foglio di via obbligatori dal citato comune;

–     due giovani, residenti a Casapesenna (CE) poiché, a seguito di un controllo, sono stati trovati in possesso di un tirapugni;

–      un cinquantenne di Lusciano (CE) che, senza apparente motivo, ha aggredito colpendolo alla testa con uno sgabello, un cinquantaseienne del luogo;

–     un cinquantaquattrenne di Orta di Atella (CE), che ha denunciato il furto di un veicolo risultato sottoposto a sequestro amministrativo;

–     un quarantunenne residente a San Marcellino (CE), sottoposto alla sorveglianza speciale con obbligo di dimora in quel comune, che è stato sorpreso all’interno di un bar del luogo, in violazione delle prescrizioni imposte da citata misura;

–     un trentasettenne di Aversa che, sottoposto a daspo urbano, è stato sorpreso in quella Piazza Marconi intento a svolgere abusivamente l’attività di parcheggiatore;

–     un quarantenne di Lusciano che avrebbe simulato l’investimento del figlio minore per accedere ai fondi destinati alle vittime della strada.

Nel corso dei medesimi servizi sono state altresì elevate 43 contravvenzioni al codice della strada, controllate 736 persone e 385 veicoli.

Stampa
comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

menu
menu