Caserta / Provincia. Nuova aggressione al Carcere di S. Maria, Zinzi: “Situazione fuori controllo, lo Stato faccia sentire la propria forza”.

“Il silenzio del Ministro Bonafede sulle modalità di notifica dei provvedimenti prima e sui brindisi nelle celle poi, è inquietante”.

“In questo momento, dopo l’aggressione di ieri sera con due agenti costretti a ricorrere alle cure mediche, è in corso una rivolta al carcere di Santa Maria Capua Vetere e un altro poliziotto è rimasto ferito. Vicende che seguono la notifica dei provvedimenti nei confronti degli agenti e i conseguenti festeggiamenti in cella e fuori dall’istituto di pena. La catena di eventi dimostra come la situazione sia completamente fuori controllo. Vicinanza, sempre, al corpo della polizia penitenziaria. Il silenzio del Ministro Bonafede sulle modalità di notifica dei provvedimenti prima e sui brindisi nelle celle poi, è inquietante. E’ arrivato però il momento che lo Stato faccia sentire la propria voce a sostegno degli agenti che non possono essere lasciati soli”. Lo ha dichiarato il consigliere regionale della Lega, Gianpiero Zinzi che questa mattina ha incontrato gli agenti della polizia penitenziaria in servizio al carcere di Santa Maria Capua Vetere

Stampa

comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

menu
menu