Caserta / Provincia. Ostetricia all’ospedale casertano, l’interrogazione di Zinzi: “Tutelare e riconoscere l’esperienza e la professionalità dei lavoratori”.

“Questo meccanismo di assunzione – ha spiegato Zinzi – non tiene in minima considerazione la storia di lavoratori che per anni hanno svolto il proprio compito presso l’Azienda con abnegazione”.

Il consigliere regionale Gianpiero Zinzi ha presentato un’interrogazione indirizzata al Presidente della Giunta regionale, Vincenzo De Luca, avente ad oggetto le “Procedure di reclutamento presso l’A.O.R.N. S. Anna e S. Sebastiano di Caserta”. L’interrogazione muove dalla deliberazione n. 768 del 26 settembre 2018 con la quale il Direttore Generale del nosocomio casertano ha avviato una procedura di reclutamento per 7 Collaboratori Professionali Sanitario-Ostetrici, utilizzando la graduatoria successiva al bando emanato nel 2016. “Questo meccanismo di assunzione – ha spiegato Zinzi – non tiene in minima considerazione la storia di lavoratori che per anni hanno svolto il proprio compito presso l’Azienda con abnegazione e con tutele minime. Siamo consapevoli che occorra superare il fenomeno del ricorso a prestazioni di lavoro somministrate, ma è altrettanto necessario preservare il patrimonio di esperienza del personale interinale prevedendo meccanismi alternativi atti a garantire il prosieguo della loro attività lavorativa”. Nel testo il consigliere Zinzi interroga la Giunta regionale “per sapere se abbia preso in considerazione la possibilità di autorizzare l’Azienda Ospedaliera Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta a bandire nuove procedure concorsuali e/o avvisi pubblici, per dare l’opportunità a coloro che hanno garantito disponibilità ed efficienza ad ogni chiamata per anni di poter legittimare la propria presenza in Ospedale, attraverso il superamento di una prova selettiva”.

comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

menu
menu