Caserta / Provincia. Rotary Club Caserta Luigi Vanvitelli: passaggio di consegne tra Marco Petrucci e Angelo Parente: “Servire …senza apparire”, questo il motto scelto dal presidente.

«La sfida per essere classe dirigente – ha affermato Marino – non significa solo appartenere a un’associazione, vuol dire partecipare per essere classe dirigente della città, per migliorare la nostra terra».

di Gabriella Montanaro

Nell’incantevole Tenuta San Ferdinando, martedì sera 3 luglio, si è svolta la suggestiva cerimonia del passaggio di consegne del Rotary Club Caserta Luigi Vanvitelli tra il presidente uscente Marco Petrucci e il presidente eletto Angelo Parente alla presenza dell’intera famiglia rotariana e di autorità civili e politiche. Presenti al tradizionale scambio del collare, l’Assistente del Governatore Rotary Distretto 2100 per l’a.R. 2018/2019 Michelangelo Riemma, il Governatore Distretto Rotary 2100 per l’a.R. 2016/2017, nonché Presidente del Rotary Club Napoli Angioino per l’a.R. 2018/2019, Gaetano De Donato, il Presidente della Commissione Finanza e Buona Amministrazione del Rotary Distretto 2100 per l’a.R. 2018/2019 Salvatore Striano, il Presidente del Rotary Club Caserta Reggia per l’a.R. 2018/2019 Roberto Mannella, il Presidente del Rotary Club Aversa Terra Normanna per l’a.R. 2017/2018 Alfredo Sagliocco , il già Presidente del Rotary Club Caserta Terra di Lavoro e del Rotary Club Capua Antica e Nova, nonché Delegato Speciale per la costituzione del Club Luigi Vanvitelli Guido Perrotta e il Presidente del Rotaract Club Caserta Luigi Vanvitelli Lorenza Parente, il Presidente Inner Wheel Club Ercolano Ville Vesuviane per l’anno sociale 2018/2019 Nunzia Langella, il Presidente del Lions Club Caserta Vanvitelli Francesco Parretta, il Presidente del Lions Club Caserta Reggia Domenico Moriello, il presidente del Lions Club HOST Caserta Alberto Martucci. Anche il Sindaco della città di Caserta Carlo Marino, insieme all’Assessore comunale alle attività produttive e agli eventi Emiliano Casale, non sono voluti mancare all’evento per sottolineare la particolare amicizia che li lega al Club casertano. Lo stesso primo cittadino ha evidenziato l’importanza dei Service promossi dal Rotary Club Luigi Vanvitelli e dalla sua classe dirigente che mette le proprie competenze al servizio della città per migliorare la società. «La sfida per essere classe dirigente – ha affermato Marino – non significa solo appartenere a un’associazione, vuol dire partecipare per essere classe dirigente della città, per migliorare la nostra terra». Ha perciò invitato tutti a essere parte attiva del territorio, una sfida importante per le proposte che verranno in questo nuovo anno rotariano. Il Presidente uscente Petrucci, sottolineando la grande sinergia tra le diverse anime del Rotary, cioè il club padrino, il Rotaract e l’Inner Wheel, che ha caratterizzato il suo anno sociale, ha mostrato un video con gli highlights, le fasi salienti, delle attività e dei service realizzati. «È stato un anno molto intenso e attivo – ha chiosato – abbiamo finito in crescendo grazie anche alla collaborazione fattiva di molti soci, parte attiva del club, dai quali sono venute molte delle idee dei service». Il neo Presidente Angelo Parente, dal canto suo, presentando la sua mission: «Servire con passione ed entusiasmo», ha ribadito l’intenzione di coinvolgere sempre in tutte le attività l’intera famiglia rotariana. Il motto da lui scelto è “Servire… senza apparire!” per il quale ha preso spunto dall’omelia pronunciata da Papa Francesco a Cuba nel settembre del 2015: “Chi non vive per servire non serve per vivere” , riferendosi al servire come all’avere cura delle fragilità nelle famiglie, nel popolo, nella società, e alla tentazione del “servizio” che “si” serve degli altri. Sono stati poi elencati gli obiettivi dell’anno sociale 2018/2019 iniziato ufficialmente il 1° luglio scorso: oltre a promuovere l’immagine del Rotary International e a incrementare l’effettivo, il Presidente Parente intende soprattutto rafforzare l’amicizia all’interno della famiglia rotariana condividendo le iniziative tra tutti; costituire un Interact per formare i più giovani; completare le azioni pianificate dal precedente Direttivo; promuovere interclub per la condivisione di service per rafforzare l’affiatamento con i rotariani del Distretto 2100 nonché gemellaggi anche con club esteri e di altri Distretti, anche per valorizzare il nostro territorio mostrandone le bellezze e le eccellenze. A proposito di territorio, il neo Presidente Angelo Parente ha individuato, tra i quattro progetti dell’anno rotariano promossi dal Distretto 2100, quello relativo ai beni culturali e ambientali da conoscere e conservare e ha annunciato di avere aderito alla Giornata Rotariana del Patrimonio che cadrà una delle domeniche di maggio: in quell’occasione il Club Luigi Vanvitelli adotterà un bene poco conosciuto del territorio. Ha poi presentato la sua squadra formata da Marco Petrucci Past President, Adele Vairo, Vicepresidente, Andrea Noviello, Segretario, Antonio Cimmino, Tesoriere, Tommaso Santoro, Prefetto, Carmen Caldarelli, già Presidente del Rotaract, Segretaria e Consigliere con delega al Rotaract, Bruno Giannìco, Presidente Incoming. Il suo sarà però un Consiglio Direttivo allargato anche ad altri soci come Carlo Iacone ed Enrico Petrella, Consiglieri del Presidente, Pietro Pettrone, Delegato alla Rotary Foundation, Marcello Kivel Mazuy, Delegato agli eventi del Club, Claudio Maria Lamberti, Delegato Media Communication e Gabriella Montanaro, Delegata Press Communication. Hanno presenziato alla cerimonia, tra gli altri, anche il Presidente Nazionale dell’ANSPI Giuseppe Dessì, il Presidente dell’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Caserta Luigi Fabozzi, il Direttore della Confartigianato Caserta Luca Pietroluongo, il Presidente del WWF Caserta Raffaele Lauria, il Presidente del CESAF Maestri del Lavoro Mauro Nemesio Rossi e il Presidente del Panathlon Fracta Major Atellano Caserta Franco Capasso. Ha avuto parole di stima nei confronti del neo Presidente del sodalizio e dell’intero club con il quale ha da sempre avuto ottimi rapporti, l’Assistente del Governatore Riemma che ha fatto conoscere il motto del Distretto: «Ispiriamo il cambiamento, progettiamo per il territorio». Complimentandosi con il Presidente Parente per gli obiettivi chiari che ha presentato ha detto: «Il Rotary è una comunità e con le nostre azioni possiamo cambiare la società, dobbiamo essere di ispirazione per la nostra comunità». Nel corso della serata si è svolto anche il passaggio di consegne dell’Inner Wheel: Maria Rosaria Pizzo Formichella ha passato il collare a Erminia Iodice, tra l’altro moglie del Past President del Club Luigi Vanvitelli, Petrucci. «Un sodalizio, quello femminile, che – ha affermato la Presidente uscente Pizzo – si distingue per lo spirito di servizio che contraddistingue tutte le socie che lavorano con grande sinergia». Anche per le loro attività è stato presentato un video con le immagini salienti dell’anno sociale. Dal canto suo la neo Presidente Iodice ha sottolineato il coraggio, la gioia e la voglia di divertirsi delle socie “Innerine” che fanno un grande lavoro di squadra. Fanno parte del Direttivo: Anna Di Felice, Vicepresidente, Bianca Cioppa, Segretaria, Rina Ruggiero, Tesoriere, Ilaria De Angelis, Addetto Stampa, Barbara Velardi, Addetto ai rapporti internazionali, Maria Rosario Pizzo, Past President e le Consigliere Maria Colasanti, Mariella Gravina, Rosalia Natale e Valeria D’Auria. La Presidente oltre a spillare la nuova socia, Mena Bernardo, ha presentato la socia onoraria dell’Inner Wheel Luigi Vanvitelli Adele Vairo consegnandole il distintivo. Nel corso della cerimonia anche la Presidente del Rotaract Lorenza Parente, tra l’altro figlia di Angelo, Presidente del Rotary Club Luigi Vanvitelli, dopo aver presentato la sua squadra, formata da Fabrizio Arnone, Vicepresidente, Assunta Errico, Segretario, Maria Teresa Aveta, Prefetto, Davide Russo, Tesoriere e Andrea Del Prete, Consigliere, ha spillato la nuova socia Sossietta Scialla. Alla cerimonia è seguita poi una piacevole conviviale.

comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato né condiviso con terze parti. I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori. *

menu
menu