Caserta / Provincia. Si suicida nell’ospedale col filo del caricabatterie del telefonino: la tragedia di fine anno nel casertano.

La Direzione generale dell’ospedale casertano, guidata dal dr. Gubitosa, ha nel frattempo avviato una indagine per appurare le cause del folle gesto.

Una vera e propria tragedia ha scosso tutto il casertano a poche ore dalla fine dell’anno 2021: all‘ospedale di Caserta, difatti, un uomo si è tolto la vita con il filo del caricabatterie del suo telefonino. Era ricoverato al Sant’Anna e San Sebastiano ed il 73enne, degente nel reparto di Medicina d’Urgenza, è stato ritrovato cadavere. Aveva il collo avvolto da un cappio stretto dal filo proprio del caricabatterie di un cellulare, legato all’asta che reggeva una flebo. Sul posto gli agenti della Polizia di Stato della Questura di Caserta che non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso, i cui motivi sono ancora in fase di accertamento. La Direzione generale dell’ospedale casertano guidata dal dr. Gubitosa, ha nel frattempo avviato una indagine per appurare le cause del folle gesto.

Stampa
comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

menu
menu