Caserta / Provincia. Stagisti e tirocinanti, indennità una tantum: ecco la proposta del consigliere Zinzi.

“I giovani stagisti campani si sono ritrovati così all’improvviso senza una futura prospettiva lavorativa, senza l’indennità prevista e senza aiuti da parte dello Stato. Invisibili, come purtroppo tanti altri”.

Il consigliere regionale Gianpiero Zinzi ha protocollato una nota indirizzata al Presidente Vincenzo De Luca avente ad oggetto “Emergenza Covid-19. Adozione di misure di sostegno agli stagisti”. La nota muove dalle conseguenze che le misure restrittive disposte per contrastare la diffusione del Coronavirus hanno avuto su tirocinanti e stagisti. Con la sospensione delle attività, anche le iniziative formative di politica attiva al lavoro sono state bruscamente interrotte. Qualche giorno fa è stata comunicata l’autorizzazione allo svolgimento a distanza dei tirocini extracurriculari, ma non ci sono al momento ulteriori dettagli. “Il problema reale è che lo stage non è un rapporto di lavoro a tutti gli effetti. I giovani stagisti campani si sono ritrovati così all’improvviso senza una futura prospettiva lavorativa, senza l’indennità prevista e senza aiuti da parte dello Stato. Invisibili, come purtroppo tanti altri. La Campania segua l’esempio di altre Regioni prevedendo un’indennità una tantum agli stagisti extracurriculari e una somma pari al doppio da destinare ai disabili, per sostenerli in questo periodo e ripagarli del loro investimento in un percorso di tirocinio bruscamente interrotto”.

Stampa

comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

menu
menu