Caserta / Provincia. Un secondo bando per i buoni spesa alle famiglie? Ma certo che si possono deliberare: alle amministrazioni comunali il compito di trovare i fondi.

Sono le amministrazioni comunali che devono mettere mano a fondi comunali per portare i soldi nelle tasche dei cittadini, magari risparmiando sulle spese rinunciabili: a cominciare dalle indennità di carica degli amministratori (darebbero per una volta un buon esempio).

Dopo il Comune di Calvi Risorta, (sindaco Giovanni Lombardi) diversi altri Comuni stanno prevedendo un secondo bando per l’assegnazione dei buoni spesa alimentari a favore delle famiglie più bisognose. Dopo il primo finanziato dal Governo centrale, dunque, per i successivi sono le amministrazioni comunali che devono mettere mano ai fondi dei bilanci comunali per portare i soldi nelle tasche dei cittadini, magari risparmiando sulle spese rinunciabili: a cominciare dalle indennità di carica degli amministratori (darebbero per una volta un buon esempio). L’ultimo in ordine di tempo è quanto deliberato al Municipio di Macerata Campania (avviso scadrà il prossimo lunedì 4 maggio alle ore 12,00), amministrazione comunale guidata dal sindaco Stefano Cioffi, che ha ritenuto opportuno indire nuovo iter di distribuzione delle risorse a coloro che per vari motivi, non sono rientrati nella precedente assegnazione. Come destinatari sono stati individuati i nuclei familiari nei quali l’unico percettore di reddito ha subito la sospensione dell’attività lavorativa a causa dell’emergenza sanitaria in corso e che versano in condizioni di indigenza tale da non avere le risorse minime per garantire l’acquisto di beni alimentari e di prima necessità e che non percepiscono alcuna forma di ammortizzatore sociale (disoccupazione, cassa integrazione). Ma anche i nuclei familiari che si trovano in grave stato di disagio economico, che non dispongono di alcun patrimonio mobiliare e senza reddito, le famiglie che abbiano un reddito pari o inferiore ad 500 euro mensili e che non dispongano di un patrimonio mobiliare (conti bancari e/o postali) superiori ad 5mila euro. La domanda potrà essere presentata direttamente on line sul sito istituzionale www.comune.maceratacampania.ce.it oppure scaricata ed inviata tramite Whatsapp: n. 333 8870235. In caso di assoluta impossibilità ad inoltrare la domanda per via telematica, sarà consentita la consegna in formato cartaceo a mano presso la sede comunale, dalle ore 9.00 alle ore 12.00, ove verrà predisposto apposito contenitore per la raccolta.

Stampa

comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

menu
menu