Caserta. Rifinanziati i fondi per l’area Pip di San Benedetto e per il Policlinico: sbloccati 3,5 milioni di euro.

Marino-DeLucaArea PIP, “Piano degli investimenti produttivi nella frazione San Benedetto di Caserta, per la realizzazione di insediamenti eco-compatibili a carattere non inquinante”: la Giunta Regionale della Campania rifinanzia i fondi per circa 3,5 milioni di euro Area Pip. Lo sblocco di queste risorse consentirà di riprendere immediatamente tutti quegli interventi di carattere infrastrutturale già avviati dal Comune di Caserta e fermi ormai da circa cinque anni proprio a causa dell’interruzione dei finanziamenti. I lavori, che riguarderanno proprio le aree adiacenti al Policlinico, verranno iniziati in tempi molto brevi, dal momento che la Regione ha indicato come termine ultimo per il completamento delle opere il 31 marzo 2017. Questi fondi serviranno a realizzare tutte le infrastrutture (in termini di viabilità, collegamenti, impiantistica) che dovranno essere al servizio degli insediamenti produttivi che si andranno a collocare nell’area di San Benedetto. Le risorse sono il frutto di un accordo sottoscritto nel 2007 tra il Ministero dello Sviluppo Economico e la Regione Campania, che aveva come finalità l’attuazione di iniziative volte a sostenere il consolidamento e l’ampliamento del tessuto imprenditoriale regionale mediante una serie di attività a supporto degli investimenti, materiali e immateriali, per la creazione di una nuova imprenditorialità mediante la realizzazione di un programma di 12 interventi infrastrutturali in coerenza con la strategia consolidata. Proprio tale accordo prevedeva il finanziamento a favore del Comune di Caserta per l’effettuazione degli interventi nell’area Pip di San Benedetto, con l’insediamento di aziende eco-compatibili e a carattere non inquinante. “Si tratta – ha spiegato il sindaco di Caserta, Carlo Marino di una notizia di fondamentale importanza per la nostra città. Con lo sblocco e il rifinanziamento di questi fondi riprendiamo subito i lavori per realizzare tutte le opere infrastrutturali all’interno dell’area Pip di San Benedetto e a supporto del Policlinico. In questo modo, dovendo concludere i lavori entro il prossimo 31 marzo, avremo la possibilità di terminare tutte le opere necessarie al successivo insediamento di quelle aziende che costituiranno il nuovo polo produttivo di Caserta. Credo che la creazione di questa zona industriale rappresenti una straordinaria opportunità di sviluppo per la nostra città, che può rilanciarsi con investimenti eco-compatibili e tecnologicamente avanzati”.

Stampa
comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

menu
menu