Caserta. Scioglimento del Consiglio comunale, Gianpiero Zinzi si difende: “Del Gaudio arrogante ed infantile, lui è stato cacciato per incapacità”.

zinzi gianpiero di costanzo

“L’ex Sindaco e coloro che lo fiancheggiano non possono prendersela con chi negli ultimi tre anni è stato coerentemente all’opposizione” (nella foto, Gianpiero Zinzi col neo Presidente della Provincia di Caserta, Angelo Di Costanzo).

Il vice segretario regionale di Forza Italia, Gianpiero Zinzi, si difende dalle accuse mossegli da alcuni consiglieri comunali di Caserta (firmatari di un documento univoco), che gli attribuiscono, a lui come al papà Domenico, già Presidente della Provincia casertana, di essere stati tra i “manovratori” dell’azione di scioglimento del consiglio comunale, e di aver pertanto condizionato alcuni “amici” consiglieri. Gianpiero Zinzi, candidato al consiglio regionale della Campania nelle file di Forza Italia, si difende e contrattacca: “Del Gaudio arrogante ed infantile, lui è stato caccaito per incapacità. Incomprensibile come possano essere addebitate al sottoscritto o ai 4 consiglieri comunali del gruppo Italia Nuova la responsabilità della caduta dell’amministrazione taragta Del Gaudio. Giova ricordare come da tre anni questo gruppo è all’opposizione, in quanto estromesso dal governo della città proprio dall’allora Sindaco Del Gaudio, che preferì agire in maniera arrogante, forte di una maggioranza numerica di cui si faveva vanto. Oggi ci chiediamo: dov’è finita questa maggioranza? L’ex Sindaco e coloro che lo fiancheggiano non possono prendersela con chi negli ultimi tre anni è stato coerentemente all’opposizione. Probabilmente si aspettava che qualcuno, dopo essere stato cacciato dalla maggioranza, gli facesse da stampella, Del Gaudio e i suoi dovrebbero riflettere sul perchè la sua maggioranza si sia sgretolata ed abbia deciso di esprimere un voto contrario al bilancio consuntivo. Perfino il Presidente del Consiglio comunale – continua Gianpiero Zinzi – ha deciso di dimettersi dalla sua carica prima del voto, esprimendo parere negativo sul documento contabile. Altri consiglieri hanno preferitop non poresentari proprio in assemblea – conclude Zinzi – annunciando voto negativo qualore fosse stato riconvocato il consiglio. Ora è il momento di lavorare esclusivamente per essere determinanti per la riconferma di Stefano Caldoro alal guida della Regione Campania, e sono personalmente impegnato affinchè il mio partito, Forza Italia, si confermi la prima forza della Provincia di Caserta”.  

Stampa

comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

menu
menu