Castel Volturno. Orrore in città: 17enne albanese violentata e costretta a non mangiare per 4 giorni: liberata dai carabinieri. Arrestato il responsabile: un 42enne albanese.

castel volturno lucciole 004Un storia tremenda, quella scoperta dai carabinieri che sono riusciti a liberata una minorenne, costretta a violenza e soprusi, oltreché senza cibo, per 4 giorni. La ragazza, di appena 17 anni, è di origine albanese, solo da poche settimane in Italia: sequestrata a Castel Volturno, non si avevano notizie di lei dallo scorso 21 dicembre, da quando era ospite a casa di parenti. La denuncia della scomparsa da parte dei parenti solo il 24 mattina presso la stazione carabinieri di Villaricca. I militari, in abiti civili e con auto civetta, hanno seguito gli spostamenti dei parenti, costringendo due donne e un uomo a portarli dalla ragazza, che è stata trovata in un casolare nelle campagne di Castel Volturno dove era stata segregata per 4 giorni, violentata e senza neppure mangiare. Il responsabile del rapimento, un 42enne albanese, è stato arrestato per sequestro di persona, violenza sessuale aggravata e induzione alla prostituzione minorile.

Stampa
comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

menu
menu