Telese Terme / San Salvatore Telesino. Telecamera di sorveglianza a casa per sottrarsi ai controlli delle forze dell’ordine, denunciato pregiudicato: controlli rafforzati nel Sannio.

L’uomo era ritenuto elemento di spicco del locale clan Sparandeo, e per questo già sottoposto a sorveglianza speciale.

Progetto “Provincia Sicura”: le forze dell’ordine rafforzano i controlli in Valle Caudina e Valle Telesina con 470 persone identificate negli ultimi giorni, delle quali 34 con precedenti, 32 verifiche ai detenuti ai domiciliari, 279 veicoli ispezionati, così come 17 locali pubblici, 5 sale scommesse, 3 rivendite di oggetti preziosi e un compro oro. Ad essere denunciato è stato anche un pregiudicato 53enne sannita, ritenuto elemento di spicco del locale clan Sparandeo, e per questo già sottoposto a sorveglianza speciale: l’uomo deteneva illecitamente una telecamera installate nei pressi della sua abitazione che veniva utilizzata per sottrarsi ai controlli delle forze dell’ordine. “Non abbassiamo la guardia – assicura il questore Giuseppe Bellassai. Occorre proseguire con una capillare azione di monitoraggio del territorio prevenendo il degrado sociale, contrastando la criminalità diffusa e le attività illegali come l’uso e lo spaccio di sostanze stupefacenti e i reati predatori. La Polizia di Stato intensifica la propria presenza sul campo per rafforzare sempre di più la sicurezza dei cittadini del Sannio”.

Stampa
comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

menu
menu