Cusano Mutri. Beccati a sversare rifiuti speciali quali amianto triturato, reti metalliche, infissi in legno, vetro e materiale di risulta in un fondo comunale e terreno di proprietà: denunciate 3 persone.

Le aree sono state sottoposte a sequestro in attesa degli accertamenti tecnici (caratterizzazione della tipologia e classe di pericolosità) dei rifiuti a cura di personale ARPAC.

In data 27 luglio 2018, in Cusano Mutri, militari della locale stazione, nell’ambito di servizi finalizzati al contrasto di reati in materia ambientale, deferivano in stato di libertà 3 persone responsabili di gestione illecita di rifiuti e deposito incontrollato. Nel corso degli accertamenti emergeva che rifiuti speciali pericolosi e non di varia natura, tra cui sacchi contenenti amianto triturato, reti metalliche, infissi in legno, vetro e altro materiale di risulta, proveniente verosimilmente da lavori di ristrutturazione di edificio, venivano depositati senza alcuna autorizzazione, in due distinte occasioni, prima in un fondo comunale, poi in un terreno di proprietà di uno dei soggetti. Le aree sono state sottoposte a sequestro in attesa degli accertamenti tecnici (caratterizzazione della tipologia e classe di pericolosità) dei rifiuti a cura di personale ARPAC.

Stampa
comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

menu
menu